Sport

Mondiali atletica, Stefano Mei (presidente FIDAL): “Basi solide per l’Italia”

La spedizione azzurra nella rassegna iridata sta regalando allo sport nostrano piccole, ma consistente, gioie. I risultati che stanno maturano ai Mondiali di atletica 2022 in corso di svolgimento negli Stati Uniti sono stati analizzati da Stefano Mei, presidente della FIDAL.

Mondiali atletica, le parole di Stefano Mei

Mondiali atletica, Stefano Mei (presidente FIDAL): "Basi solide per l'Italia"
Marcell Jacobs (Credit foto – pagina Facebook Marcell Jacobs)

Ecco le parole, riportate dalla testata OA Sport, del numero uno della Federazione Italiana di atletica leggera:

Complimenti a Stano, ha fatto entusiasmare me e tutti gli italiani, non è mai facile confermarsi da campione olimpico. Nel complesso, sono soddisfatto oggi, ma lo ero anche ieri sera, prima della vittoria di Stano: ho visto una squadra compatta, ragazzi che hanno tratto il massimo dalla condizione che avevano. Questo Mondiale ci dice che la base degli atleti italiani di alto livello si sta allargando: l’emergere di talenti che lo scorso anno erano più indietro è sintomatica di un’età dell’oro che dà questi frutti, anche per l’effetto emulazione di Tokyo. Jacobs voleva fortemente essere qui per onorare la maglia, Tamberi ha sfiorato la medaglia con un’impresa straordinaria, Vallortigara ha fatto qualcosa che era tutt’altro che scontata“.

Non ce la siamo sentita di imporre scelte, abbiamo fatto decidere gli atleti: alcuni hanno preferito doppiare, altri si sono concentrati su Monaco. Il ruolo del presidente è mettere in condizione il settore tecnico di rendere al meglio, e per questo abbiamo investito molto: se i ragazzi vanno bene è merito loro, se vanno male è colpa mia. Io credo che la struttura e gli allenatori personali abbiano lavorato bene, e altri lo potranno dimostrare anche agli Europei: punto a un’edizione migliore di quella di Spalato 1990 “.

(Credit foto – pagina Facebook Marcell Jacobs)

Seguici su Google News

Back to top button