Pallavolo

Mondiali volley femminile: restano quattro pretendenti al titolo

Rimasero solo quattro selezioni nazionali a competere per il titolo iridato più importante della pallavolo. Il percorso è stato lungo, tortuoso ed estremamente complesso da superare, ma il poker di squadre rimaste in gioco vede, adesso, il traguardo sempre più prossimo e le energie sembrano aumentare sempre più. La stanchezza, infatti, lascia campo libero all’adrenalina che, come una fida e infida compagna di viaggio, cullerà i sogni e alimenterà le paure della ragazze che scenderanno in campo in questi prossimi giorni. Non importa quanti trofei sono stati vinti in carriera dalla protagoniste: queste due sfide possono valere un’intera vita. Con queste premesse, elettrizzanti e spaventose, i Mondiali di volley femminile sono giunti alle tanto attese semifinali: Italia, Brasile, USA e Serbia. Sarà sfida tra Vecchio e Nuovo Continente. Sarà corsa serrata verso quel posticino al sole chiamato finale.

Mondiali volley femminile: si fa la storia in pochi giorni

(Credit foto – pagina Facebook Volleyball.it)

Percorso a ostacoli sportivamente cruento quello che ha eletto le quattro semifinaliste di questi Mondiali di volley femminile. Le ragazze della pallavolo hanno svestito i loro abiti per indossare fiere e valorose corazze. Obiettivo: perseguire il successo onorando, al meglio, i rispettivi colori nazionali. L’Italia ha sconfitto nettamente (e nuovamente) la Cina e dovrà vedersela, in una clamorosa rivincita, contro quel Brasile che si sfregia, almeno fin qui, di essere stata l’unica squadra ad aver fatto piangere le forti azzurre. Le carioca hanno eliminato un po’ a fatica il Giappone, ma saranno pronte per la samba della semifinale.

Le altre due sfide dei quarti di finale hanno premiato Serbia e USA: le europee hanno sconfitto la Polonia, mentre le americane hanno piegato la Turchia. Il penultimo atto, nella sua sadica narrazione, ha scritto una trama da film: sarà Europa contro Americhe, Vecchio Continente contro Nuovo Continente. L’Italia se la vedrà contro il Brasile, la Serbia contro gli USA. Due partite che nasconderanno, al loro interno, diverse e meravigliose tematiche. Sportive e non.

(Credit foto – pagina Facebook Volleyball.it)

Seguici su Google News

Back to top button