Quattordicesimo turno per la Serie C, che obbliga a dividersi tra campo e cronaca, con le pessime notizie che arrivano da Rieti. Ecco per voi le nostre consuete brevi presentazioni.

Monza-Carrarese è un gustoso aperitivo del piatto principale della terza categoria di calcio italiana. Un week-end ricco di sfide interessanti ad alta tensione: oltre la gara in terra lombarda, vi proponiamo altri anticipi del sabato. Attenzione alla situazione delicata in casa Rieti. Nel menù anche un derby emiliano-romagnolo.

Girone A, Monza-Carrarese

Vediamola così: i gialloblù di Silvio Baldini assomigliano a quei coraggiosi che, nei rodei, tentano di domare l’imbizzarrito toro di turno assistendo, con crescente timore, ai rovinosi disarcionamenti di chi li precede. Ora sarà interessante vedere se i brianzoli che non toppano dal 25 settembre, si lasceranno domare o se scaraventeranno lontano la truppa apuana come fatto con gli avversari tra le mura amiche da inizio torneo. La “speranziella” il sornione Baldini la nutre, perché l’eliminazione di mercoledì sera dalla Coppa Italia per mano della Pro Patria qualche scoria tra i ragazzi di Brocchi potrebbe averla lasciata. Gara aperta, dunque, ma per noi sarà “1”.

Girone B, Cesena- Reggio Audace

Sono bellissimi i derby emiliano-romagnoli: hanno il sapore di piadina e lambrusco, muovono migliaia di innamorati del calcio e dei propri colori, seguiti tanto su campi polverosi quanto nei teatri del pallone. Si portano dietro storia, tradizione, il ricordo dei baffetti di Walter Schachner e del tacco suadente di Paulo Futre. Adesso è Serie C, sta messa meglio la futura Reggiana (per questioni giudiziarie gli amaranto, dopo il fallimento del 2018 potranno utilizzare il vecchio e glorioso nome, solo dalla prossima stagione) mentre il Cesena deve trovare regolarità e far capire cosa vuole fare da grande, prendendo linfa dal derby vinto a Ravenna e puntando deciso a una classifica migliore.

Monza-Carrarese
(Credit: 90esimo)

Girone C, Vibonese-Rieti: i reatini rischiano il futuro

Dopo l’ottobre d’oro (tre vittorie in tre gare) e le storie da “libro Cuore” con il mister “operaio” Pezzotti, mentre scriviamo, la situazione in casa Rieti pare prossima al precipizio. Stamattina (giovedì per chi legge) i calciatori non si sono allenati, dopo un accesso confronto tra atleti e dirigenti. Ballano ancora gli emolumenti non versati da oramai molti mesi, e nemmeno il passaggio di mano tra Curci ed ItalDiesel, ancora ammantato di incertezza, pare poter rasserenare il clima. Difficile parlare di altro, con la trasferta in Calabria a serissimo rischio e l’incontro di oggi pomeriggio tra calciatori e Assocalciatori che sa tanto di ultima spiaggia.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA