Sport

Monza sotto shock, accoltellato il difensore Pablo Marì

Un fulmine a ciel sereno tocca il Monza. Come riportato dai microfoni di SkyPablo Marì è rimasto coinvolto in un’aggressione avvenuta nella giornata di ieri a Milano. Cinque persone sono rimaste ferite in un’aggressione che ha avuto luogo nel centro commerciale di Assago (Milano), in via Milanofiori. Un uomo italiano di 46 anni, affetto da disturbi psichici, ha accoltellato cinque persone, successivamente disarmato da un altro ex calciatore che si trovava sul posto e fermato dai carabinieri. Due delle vittime sarebbero in condizioni gravi per i colpi di armi da taglio, un’altra invece (un dipendente boliviano dell’ipermercato) è deceduta.

Pablo Marì, la ricostruzione dell’accaduto

Secondo quando riferito dall’a.d. dei brianzoli, Adriano Galliani, il calciatore stava passeggiando insieme alla moglie e al figlio, che era seduto nel carrello spinto dallo spagnolo. All’improvviso Pablo Marí ha avvertito un dolore alla schiena, simile a un fortissimo crampo. Le condizioni dell’ex Arsenal sono rimaste stabili e le ferite non sono risultate profonde. “Probabilmente è stato salvato dalla sua altezza”, ha commentato Galliani, considerando che il coltello è finito a pochi centimetri di distanza da un polmone. Il 29enne ha trascorso la notte in ospedale e nella giornata odierna sarà sottoposto a un intervento per la sutura della lesione muscolare causata dalla coltellata. I tempi di recupero necessari per il ritorno in campo saranno noti nei prossimi giorni, quando il chirurgo effettuerà una prognosi completa.

Gabriele Viespoli

(Credit foto: Web)

Seguici su Google News

Back to top button