Morta Zindzi Mandela: la figlia di Nelson aveva 59 anni

È morta questa mattina presto all’età di 59 anni Zindzi Mandela, la terza figlia del primo presidente nero del Sudafrica Nelson Mandela. Stando a quando dichiarato dalla Rai, a dare la notizia è stata la televisione di stato sudafricana, la South African Broadcasting Corporation. La donna, che lascia un marito e quattro figli, si trovava in un ospedale di Johannesburg.

“Non solo la figlia dei nostri eroi, ma un’eroina lei stessa”. Il mondo piange la perdita di Zindzi Mandela, ambasciatrice del Sudafrica in Danimarca.

Il dolore di una perdita di tale calibro si è diffuso largamente a livello di relazioni internazionali. Infatti, sono state molte e commosse le parole spese per questa drammatica notizia. “È prematuro. Aveva ancora tante cose da fare e ruoli da svolgere nella nostra società”, dichiara il portavoce del partito al governo, Anc.

Zindzi: non solo la figlia di Nelson

Zindzi Mandela è stata ambasciatrice del Sudafrica in Danimarca ed era una personalità estremamente rispettata; non solo per il suo cognome, ma per quanto ha effettivamente fatto per il suo popolo. “Non solo la figlia dei nostri eroi, ma un’eroina lei stessa”. Così la definisce Naledi Pandor, ministro delle Relazioni Internazionali.

Era il 1985 quando il suo volto fu legato ad un’immagine di incredibile potenza: fu lei a leggere la lettera con la quale suo padre, Nelson Mandela, rifiutò la scarcerazione su condizioni. Mandela, infatti, avrebbe dovuto denunciare la violenza e il disordine perpetrati dal movimento di cui era leader, l’African National Congress, che lottava contro le brutalità dell’apartheid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA