Cinema

“Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi)”: su Rai 3 si muore dal ridere

Va in onda questa sera in prima serata su Rai 3 il film Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi), diretto e scritto da Tom Edmunds.

Presentato alla Festa del Cinema di Roma, il lungometraggio è una dark comedy britannica pregna di oscuro e cinico umorismo inglese.

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi): la trama del film

tom Wilkinson in una scena di "morto tra una settimana" © anonima cinefili
Tom Wilkinson interpreta il sicario Leslie O’Neil © Anonima Cinefili

Il protagonista del film è William Morrison (interpretato da Aneurin Barnard), un giovane scrittore depresso che ha tentato il suicidio già dieci volte, senza però esserci mai riuscito: il fato, infatti, ha voluto che, puntualmente e in modo del tutto fortuito, riuscisse a salvarsi. Stanco della cosa, William decide di affidarsi nientemeno che a un sicario, al quale commissiona il proprio omicidio.

L’uomo, di nome Leslie O’Neil (interpretato da Tom Wilkinson) è uno tutto d’un pezzo ed estremamente serio nel suo lavoro: si vede che lo ama e che, soprattutto, lo pratica da tempo. Mostra dunque a William le clausole del contratto da firmare: in una settimana sarà bello che morto – o rimborsato, in caso il lavoro fallisse. Dettaglio importante: il contratto non può essere revocato.

William accetta le condizioni e si prepara ad aspettare la morte, finché non accade l’impensabile: una casa editrice lo contatta perché interessata a pubblicare il suo libro. Messo davanti all’occasione della vita, il ragazzo che voleva a tutti i costi morire stavolta farà di tutto per far sì che ciò non accada.

Chiara Cozzi

Seguici su Google News

Adv

Chiara Cozzi

Laureata due volte in cinema, amante dell'horror in ogni sua forma e della cronaca nera, femminista incazzata™. Ma ho anche dei difetti.

Related Articles

Back to top button