MotoGP Calendario 2021, Dorna pronta al “piano B”

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Il calendario MotoGP 2021 sta per definirsi nella sua forma ufficiale. E mentre si attende di sapere se il GP di Argentina e il GP delle Americhe entreranno nella formula definitiva, Dorna Sports e FIM sono pronte a passare al “piano B” per ridefinire gli appuntamenti extra europei.

MotoGP Calendario 2021
Calendario provvisorio per il Mondiale MotoGP 2021 – Photo Credit: Motogp.com

Dorna Sports continua a lavorare senza sosta per definire le date ufficiali della prossima stagione del Mondiale. Ma sebbene la presentazione del calendario MotoGP 2021 dovrebbe arrivare entro la fine di gennaio, i dubbi e l’incertezza continuano a crescere all’ombra della pandemia globale che ci accompagna da ormai oltre un anno. E nonostante gran parte degli eventi nel programma provvisorio risultino blindati, molti Gran Premi rimangono ancora incerti. Al momento infatti gli organizzatori locali hanno ancora un margine di 90 giorni prima dell’evento per confermare e pagare la quota del GP. Si procede dunque giorno per giorno, ma tra le date più incerte troviamo sicuramente gli appuntamenti extra europei e, in particolare, i GP di Argentina e Stati Uniti, previsti per l’11 e 18 aprile.

Austin e Rio Hondo sempre più incerti

Gli appuntamenti più incerti rimangono: il GP di Argentina (11 aprile) e il GP delle Americhe (18 aprile). I promotori in Sud e Nord America sembra infatti possano ospitare il circus della MotoGP solo aprendo le porte agli spettatori. Al momento, un evento tanto impensabile quanto limitato dalle autorità sanitarie locali. Inoltre, se uno dei due GP venisse a mancare, anche l’altro cadrebbe dato il costo elevato per muovere l’intera carovana del motomondiale nel “Nuovo Mondo”.

GP America 2019
Presente nel calendario dal 2013 al 2019 il GP America rischia di saltare anche la stagione MotoGP 2021 – Photo Credit: MotoGP.com

Al posto dei due GP d’oltreoceano, il nuovo calendario potrebbe includere un secondo appuntamento in Qatar (4 aprile) e il ritorno del GP del Portogallo, una settimana prima dell’appuntamento sul circuito di Jerez (2 maggio). Le autorità del Qatar stanno lavorando per assicurare l’evento inaugurale della MotoGP e sembrano favorevoli ad ospitare il circus anche per una seconda tappa a Losail. Non si sa ancora molto sull’apertura dei circuiti al pubblico. Non è da escludere però che già nella gara inaugurale a Losail gli spalti potrebbero essere aperti agli spettatori (circa 1500) come già visto a Misano e Le Mans nella passata stagione.

Il “piano B” di Dorna Sports

Poiché anche il numero di contagi è in forte aumento in tutta l’Asia, la possibilità di trasferirsi oltremare tra ottobre e novembre è ancora in discussione. Al momento nessuno è in grado di stimare come saranno i divieti di viaggio e le norme di quarantena del vicino oriente. Per non essere colto impreparato, però, il promotore del motomondiale pensa già a come attuare un ipotetico “Piano B“. Dorna Sports e il Mondiale MotoGP potrebbero così approdare per la prima volta in Russia, all’Igora Drive nei pressi di San Pietroburgo. Data la vicinanza al KymiRing, a solo 400 km di distanza, il nuovo GP potrebbe essere inserito subito dopo l’appuntamento della Finlandia. Se il progetto dovesse concretizzarsi, Michelin avrà a disposizione un test propedeutico per testare le mescole, proprio come avvenuto nel 2020 per la tappa a Portimao.

Igora Drive GP Russia
Non è ancora partita, ma la MotoGP 2021 è già pronta a entrare nella storia. Per la prima volta la classe regina potrebbe approdare nella fredda Russia sul circuito di Igora Drive. Ancora da confermare l’ingresso ufficiale del GP nel calendario MotoGP 2021 – Photo Credit: pagina Facebook Igora Drive

Se uno dei Gran Premi in Asia, o addirittura l’appuntamento australiano, venissero cancellati in autunno, ecco che anche il nuovo Mandalika Street Circuit in Indonesia potrebbe fare il suo debutto ufficiale nella storia della MotoGP. Oltre a ciò, il boss della Dorna, Carmelo Ezpeleta, sta premendo gli organizzatori e le autorità locali affinché i quattro GP europei cancellati nel 2020: Mugello, Sachsenring, Assen e Silverstone vengano confermati al più presto così da rientrare in via definitiva nel calendario MotoGP 2021.

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
?️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport

Alberto Gelmi