Firenze, Giovanna Botteri tra le superdonne della street art di Lediesis

A Firenze sbuca fuori un nuovo Murales, dedicato alle “Super Women” di Lediesis. Un microfono sulla maglietta, quella maglietta che porta la S dei supereroi, e un sorriso appena accennato mentre fa l’occhiolino. Il collettivo di street art al femminile, Lediesis, la vede così Giovanna Botteri. Alla giornalista le artiste hanno dedicato un murales a Firenze, vicino alla sede fiorentina dell’Ordine dei giornalisti.

Inviata speciale storica, Giovanna Botteri è stata negli anni in tantissime zone di guerra fin quando non si è trasferita dapprima a New York e poi in Cina. Proprio qui si è trovata a doversi occupare, in questi mesi, dell’emergenza sanitaria mondiale di coronavirus. È così che i più distratti l’hanno conosciuta solo ora e in molti non hanno perso tempo a giudicarla per il suo look ai collegamenti in televisione.

Negli ultimi si e’ parlato molto di lei, soprattutto dopo il giudizio di Michelle Hunziker a Striscia La Notizia sul suo modo di vestirsi o pettinarsi.

Il post su Instagram: Giovanna Botteri, giornalista, è stata oggetto di critiche a causa del suo aspetto non così curato come i canoni superficiali e fittizi vorrebbero imporre.
Dal canto suo questa #superdonna non si è scomposta e spinge ad una riflessione per scardinare modelli obsoleti che non hanno più ragione di esistere.
A lei va la nostra più sincera stima 😉
Su una finestra cieca del centro di Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA