Tennis

Musetti si arrende a Stefanos Tsitsipas. Solo applausi per il giovane italiano

Termina in semifinale il cammino di uno straordinario Lorenzo Musetti nel torneo ATP 500 di Acapulco. Il giovane toscano, nel penultimo atto, si è dovuto arrendere al numero 5 del mondo Stefanos Tsitsipas. Il greco ha fatto suo l’incontro con un perentorio 6-1 6-3 e adesso in finale affronterà Alexander Zverev, uscito vittorioso dal derby tutto tedesco contro Dominik Koepfer. Solamente tanti applausi comunque per l’azzurro. Quello di stanotte per Musetti, partito dalle qualificazioni, era addirittura il settimo match della settimana. Ciò nonostante l’italiano, visibilmente stanco, soprattutto nel secondo parziale ha provato a tenere botta alle violente accelerazioni del greco.

Bisogna segnalare inoltre che Lorenzo, prima dell’inizio del secondo set, ha chiesto l’intervento del fisioterapista per un problema addominale che lo ha condizionato durante tutto il match. Alla fine dell’incontro il pubblico del centrale di Acapulco ha riservato una meritatissima standing ovation al nostro giocatore. “Muso”, infatti, ha raggiunto per la prima volta una semifinale in un torneo ATP 500 e , a partire da lunedì, si piazzerà alla posizione numero 94 del ranking mondiale. Lorenzo, insieme all’altro talento azzurro Jannik Sinner, è l’unico teenager presente all’interno dei top 100. Una bellissima notizia per tutto il nostro movimento.

Musetti ci prova nel secondo ma il miracolo stavolta non riesce

La partenza del greco è arrembante. Tsitsipas ,infatti, mette alle corde Musetti già nel secondo gioco, in cui l’italiano deve annullare complessivamente tre palle break. Dall’ 1-1, tuttavia, il numero 5 del mondo vincerà ben cinque game consecutivi grazie ai break conquistati nel quarto e nel sesto gioco: 6-1 per il nativo di Atene. Lorenzo appare visibilmente provato e, prima dell’inizio del secondo set, chiede un trattamento agli addominali. L’italiano appare decisamente più reattivo e il parziale, almeno a livello di punteggio, è abbastanza combattuto. Il greco, infatti, trova il break decisivo solamente nel settimo gioco e si porta sul 4-3. Musetti, sotto 5-3, prova a rimanere in partita. Annulla con grandissima generosità tre match point ma alla quarta occasione deve cedere definitivamente: 6-3. Soltanto applausi per il talento azzurro, che lascerà il campo tra le ovazioni del pubblico messicano.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account twitter ufficiale dell’ Abierto Mexicano Telcel, @AbiertoTelcel

Back to top button