In Napoli-Atalanta la Dea, dopo una partita spettacolare, riesce ad ottenere un punto fondamentale per la classifica. Per il Napoli il risultato finale sa tanto di occasione sprecata. Molte le proteste per l’episodio precedente al gol di Ilicic.

Napoli-Atalanta: la situazione.

Napoli- Atalanta, big match della decime giornata, vede contrapposte due squadre in cerca di continuità e risultati. Il Napoli viene dal pareggio di Ferrara, che suona come un campanello d’allarme, vista la distanza di 8 punti dalla momentanea, in attesa di notizie da Torino, Inter capolista . Gli azzurri vogliono togliersi di dosso le critiche di chi considera la compagine partenopea come una “squadra europea”, per l’ampio turnover, dimostrando di essere ancora in corsa per il titolo. La tegola Malcuit certamente non avrà fatto fare sogni tranquilli ad Ancelotti, ma il Napoli sa benissimo che le distrazioni dovranno lasciare spazio ai risultati. La posta in palio è troppo alta.

Situazione opposta invece in casa Atalanta. I bergamaschi mostrano un ruolino invidiabile in campionato, avvalorato dalle 28 reti che ne fanno il miglior attacco, ma faticano in Champions, dove al contrario il Napoli guida il suo girone. Il 7-1 all’Udinese ha riportato il sorriso alla squadra di Gasperini che, almeno in Italia, si dimostra un ingranaggio perfetto. Buonissime notizie sono arrivate soprattutto dall’attacco, nonostante la pesante assenza di Zapata, con la tripletta di Muriel e la doppietta di Ilicic. Ora l’Atalanta si presenta al San Paolo con tre punti in più degli avversari ma un’occhiata alla vetta, visti i numeri importanti, sembra lecito darla. E’ ancora appropriato vedere l’Atalanta come un exploit?

Napoli-Atalanta
PHOTO CREDITS: lapresse
Giocatori atalantini festeggiano un gol

Precedenti e statistiche Napoli-Atalanta

Questa è la sfida 111 di Napoli-Atalanta. Gli azzurri guidano il confronto con 48 vittorie, 33 pareggi e 29 vittorie atalantine tra Serie A, Serie B e Coppa Italia. L’ultimo precedente al San Paolo tra le due compagini ha visto imporsi l’Atalanta per 1-2 con le reti di Zapata e Pasalic, in risposta al vantaggio iniziale di Mertens. Negli ultimi 5 match in casa del Napoli, tra campionato e Coppa Italia, i bergamaschi si sono imposti per ben 3 volte. L’ultima vittoria tra le mura amiche, per gli azzurri, risale alla stagione 2017-2018 con un 3-1 frutto del momentaneo vantaggio atalantino con Cristante e la rimonta firmata dai gol di Zielinski, Mertens e Rog.

Napoli-Atalanta
PHOTO CREDITS: Getty Images
Dries Mertens. Con il Salisburgo ha superato Maradona grazie alle 116 reti in azzurro.

Cronaca

Primo Tempo

Al San Paolo da segnalare la presenza dell’ex capitano azzurro Marek Hamsik, accolto da striscioni celebrativi.

‘1: parte subito forte il Napoli. Calcio d’angolo battuto a destra da Callejon, colpo di testa di Koulibaly che finisce tra le mani di Gollini.

‘2: palla da destra di Di Lorenzo a pescare Milik al centro, gran risposta di Gollini con i piedi.

‘6: punizione molto pericolosa battuta da Ilicic respinta in modo incerto da Meret. Pronto il tap-in di Gosens ma finisce sul fondo.

’11: esce Allan per infortunio. Al suo posto Zielinski

’12: palla super di Insigne per il taglio di Callejon. Sul tiro dello spagnolo pronto Gollini in uscita.

’16: 1-0 Napoli con il colpo di testa di Nikola Maksimovic. Palla perfetta di Insigne per Callejon che di destro trova in area il serbo.

’20: ammonito Rafael Toloi. Gran ripartenza di Lozano, fermata fallosamente dal brasiliano.

’22: azione azzurra condotta da Milik e Fabian Ruiz. Palo rocambolesco di Milik.

’36: Insigne da sinistra punta Hateboer, calcia di sinistro e finisce tra le mani di Gollini

’39: calcio d’angolo Atalanta. Il colpo di testa di Toloi finisce sul fondo.

’41: 1-1 pareggio atalantino. Ilicic in posizione da playmaker affida il pallone a Toloi che trova Freuler. Lo svizzero tira verso la porta e il pallone finisce sotto le gambe di Meret e successivamente in rete.

Secondo Tempo

’47: ammonito Maksimovic dopo il duro fallo su De Roon

’51: azione atalantina culminata con la conclusione di Pasalic ,terminata sul fondo.

’53: cross di Hateboer che trova Gosens l’olandese tira ma il pallone finisce sopra la traversa

’58: fuori Lozano dentro Dries Mertens.

’59: Passaggio geniale di Mertens per Insigne, il capitano azzurro tira fuori dal cilindro un destro a giro che termina sopra l’incrocio dei pali

’61: tiro dalla distanza di Luperto. Buona conclusione ma il pallone finisce alto

’64: ammonizione per De Roon, dopo il fallo su Callejon.

’65: cambio per l’Atalanta. Fuori Djimsiti, dentro Kjaer.

’66: ammonizione per Pasalic. Entrata pericolosa su Callejon

’68: dal fallo di pasalic nasce una punzione dal limite per il napoli. La calcia Milik e il pallone finisce sull’incrocio dei pali e termina fuori.

’69: cambio per l’Atalanta. Fuori Pasalic, dentro Castagne.

’71: 2-1 Napoli. Lancio perfetto di Fabian Ruiz per Milik che supera Gollini e la spinge in rete.

’72: palla di Insigne per Fabian Ruiz, movimento perfetto in area dello spagnolo che tenta il tiro ma il pallone finisce fuori

’74: cambio per l’Atalanta. Fuori Gomez, dentro Muriel.

’82: cambio per il Napoli. Fuori Milik dentro Llorente

’84: ammonito Di Lorenzo dopo l’entrata su Gosens

’86: 2-2 pareggia nuovamente l’Atalanta. Gol di Ilicic di sinistro servito da Toloi.

’88: ammonito Lorenzo Insigne per proteste.

’90: fuori anche Carlo Ancelotti.

Tabellino Napoli-Atalanta

NAPOLI: Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Luperto, Callejon, Allan(’11 Zielinski), F.Ruiz, L.Insigne, Milik(’82 Llorente), Lozano(’48 Mertens)

ATALANTA(3-4-1-2): Gollini, Toloi, Djimsiti(’65 Kjaer), Palomino, Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens, Pasalic(’69 Castagne), A.Gomez(’74 Muriel), Ilicic All. Gasperini

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

MARCATORI: ’16 Maksimovic (N), ’41 Freuler (A), ’71 Milik (N), ’86 Ilicic (A)

NOTE: Ammoniti: Maksimovic, Di Lorenzo, Insigne (N) Toloi, De Roon, Pasalic(A). Espulsi: Ancelotti (N). Recupero:’2 e ‘8

Per altri articoli sul calcio clicca qui

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA