La scienza è tornata a soccorrerci durante questa emergenza sanitaria e non poteva di certo mancare anche il supporto analitico del duo più anarchico di sempre. 

Ebbene sì, dopo il piccolo assaggio del corto anime che ci è stato regalato sul canale youtube di Adult Swim, gli ideatori della serie Rick and Morty faranno uscire i nuovi episodi della quarta stagione il 3 maggio in America.  

Cosa ci aspetteremo? Beh, in un periodo storico come questo di certo non potranno mancare riferimenti in materia di malattie infettive… 

L’ isolamento avrà sicuramente portato i suoi frutti ed i creatori della serie ne avranno avuto certamente di tempo per macinare materiale controverso ed opinabile. 

In ogni caso, ci si può decisamente affidare alle menti brillanti di Dan Harmon e Justin Roiland, che grazie alla loro conoscenza e profonda sensibilità umana riescono sempre a trasmettere storie di grande risonanza attraverso uno spiccato e raffinato senso dell’umorismo.

Rick and Morty. Adult Swim
Rick and Morty – Photo Credit: Adult Swim

Vi ricordate l’episodio Febbre d’Amore N 9? In cui il virus dell’amore si diffonde irrefrenabilmente tra gli umani obbligando i due protagonisti a rifugiarsi in un mondo parallelo? 

Sono questi episodi che in un momento come questo ci fanno riflettere sulla differenza tra la finzione fantascientifica e la realtà, ma nella maniera che solo un cartone animato è capace a fare. 

Rick and Morty è un perfetto esempio di come il potere vincente della commedia è in grado di attraversare i pregiudizi, propagande politiche e profezie allarmiste.

Rick e Morty: Il trailer 

Il nuovo trailer ci prepara a nuove avventure colme della stessa sincerità e sano cinismo degli episodi precedenti che abbiamo imparato ormai ad amare. 

Secondo gamespot.com, gli episodi commissionati sarebbero 70 in più rispetto ai 5 della quarta stagione già distribuiti e presenti sulla piattaforma Netflix; sicuramente non rimarremo a bocca asciutta.

Per coloro che ancora non lo hanno visto, ecco il nuovo trailer:

Seguici anche su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA