Calcio

Nzola, il francese pronto a mettere le ali allo Spezia

Lo Spezia di Vincenzo Italiano arriva alla sosta delle Nazionali dopo aver conquistato una vittoria, d’importanza monumentale, contro il Benevento, sempre più in crisi, di Filippo Inzaghi. Le due compagini, entrambe provenienti dalla Serie B, lo scorso anno avevano condotto due campionati estremamente diversi: i campani riuscirono a vincere il torneo cadetto cannibalizzando le scene, mentre i liguri staccarono il pass dopo aver conquistato la finale dei play-off ai danni del Frosinone. Nell’ultima gara di Serie A, però, questa differenza palesatasi nel passato non si è notata: i bianconeri, infatti, sono riusciti a sbancare meritatamente il “Ciro Vigorito” per 3-1. L’affermazione è stata fortemente ispirata da M’Bala Nzola, attaccante francese autore di una doppietta.

Nzola, un francese giramondo affezionato all’Italia

Nato nel 1996 a Troyes (Francia), ma di origini angolane, M’Bala Nzola è un attaccante centrale molto rapido che riesce ad attaccare lo spazio con assoluta efficacia. È difficile da affrontare anche perché dispone di una forza fisica invidiabile che lo rende un cliente estremamente scomodo. Non è un bomber ma con il suo “lavoro sporco” riesce a far giocare bene tutto il reparto offensivo. Il 24enne ha iniziato la sua carriera dalle giovanili del Troyes per poi passare all’Academica, compagine portoghese. Con i “neri” di Portogallo esordisce tra i professionisti nella gara di coppa nazionale (Taça da Liga) terminata 4-1 in favore del Porto.

Nella stagione 2015-16 gioca nella Sertanense, terza categoria di Portogallo, mettendo a segno 7 reti in 25 presenze. La stagione successiva segna l’inizio dell’amore con il calcio italiano: passa alla Virtus Francavilla dove trova il goal 11 volte in 35 apparizioni. È ancora oggi il suo record personale. Le ottime prestazioni in Serie C convincono il Carpi che nel 2017-18 lo ingaggia per disputare la Serie B: il francese non riesce ad imporsi. Dall’Emilia-Romagna si sposta in Sicilia dove veste la maglia del Trapani per 41 incontri realizzando 8 goal. Pochi per un attaccante che, comunque, si rende estremamente utile.

L’arrivo allo Spezia: goal, promozione, mancato riscatto e la doppietta in Serie A

L’esperienza al Trapani termina a gennaio 2020 quando passa in prestito con diritto di riscatto allo Spezia di Vincenzo Italiano. In cadetteria, con la maglia bianconera, M’Bala Nzola scende in campo in 21 occasioni tra campionato e play-off segnandone 7. Goal importanti che hanno contribuito alla Serie A storica degli spezzini. I liguri a fine anno, però, non lo riscattano ed il francese torna mestamente in Sicilia.

Ma la sua avventura in Liguria è destinata a continuare: si svincola dal Trapani e firma con i bianconeri. Esordisce in Serie A contro la Fiorentina partendo da titolare, per la prima volta, contro il Parma. Contro il Benevento l’apoteosi: nello scontro salvezza, infatti, l’attaccante si veste finalmente da bomber segnando una doppietta decisiva per il 3-1 finale commissionato in casa delle “Streghe“, rivali per la salvezza. 4 presenze e 2 goal nella partita che ha proiettato l’ottimo Spezia di Vincenzo Italiano a quota 8 punti: il volo dell’aquila spezzina, per adesso, è sorretto anche da M’Bala Nzola.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button