All’Olimpico il Chievo rimonta la Roma nell’anticipo di pranzo

L’Olimpico aspetta la prima vittoria dei giallorossi, ma il Chievo vuole recuperare subito i tre punti di penalità inflitti in settimana per le plusvalenze.

Launch match dal grande traguardo, il Chievo all’Olimpico festeggia le 600 partite in serie A, la penalità inflitta in settimana ha rovinato tutto.

Gol di Stephan El Shaarawi.
Photo Credit: Antonello Sammarco di imagephotoagency.it

La Roma dal canto suo deve ritrovare certezze e risultati, Di Francesco non vuole correre rischi.
Partita che inizia al piccolo trotto e nessuno vuole correre pericoli, più intraprendenti i giallorossi che tentano qualche sortita offensiva, seppur velleitaria.

Al 10′ azione elaborata dei padroni di casa, palla che gira da destra a sinistra con buona velocità e che finisce su Florenzi, il cross pesca El Shaarawi in corsa che batte Sorrentino.

Il Chievo prova ad imbastire delle azioni, ma la Roma è attenta nonostante lasci troppi spazi per le incursioni di Stepinski e Giaccherini.

I giallorossi attendono e costruiscono con pazienza, atteggiamento che porta all’azione del raddoppio alla mezz’ora; Under pesca in area Dzeko che controlla, non si fa ingolosire dal tiro e serve Cristante in corsa che batte con il piatto Sorrentino.

Gli ospiti provano a reagire, la difesa giallorossa lascia praterie e le occasioni arrivano per Stepinski che per due volte si mangia il 2-1.
La Roma abbassa il baricentro e rischia con l’Olimpico che inizia ad aver paura, il primo tempo va però in archivio sul 2-1.

Inizia male la ripresa per gli uomini di Di Francesco, il Chievo pressa alto e non lascia costruire gli avversari.
Al 52′ i clivensi manovrano tra le linee e gli spazi del centrocampo, Birsa riceve palla sui 20 metri, salta Jesus e scarica un sinistro che termina sotto l’incrocio dei pali.

Il gol degli ospiti scuote la Roma che riprende a costruire, non rischiando possessi avversari pericolosi.
Al 65′ arrivano i cambi di giocatori e di modulo, Di Francesco vuole rimanere alto e vede due falle, la stanchezza di Florenzi e Pellegrini, al loro posto De Rossi e Karsdorp e 4-2-3-1.

Le occasioni più importanti arrivano dopo i cambi con Under e Dzeko, entrambi murati da Sorrentino.
Al 78′ Dzeko recupera una palla vagante sulla trequarti del Chievo, avanza e prova il tiro da fuori area, Sorrentino manda in angolo.
All’81’ sul cross di Giaccherini la difesa giallorossa va in confusione, Kolarov e Olsen non si capiscono, Stepinski raccoglie la palla, si gira, calcia e segna.

Gol di Stephan El Shaarawi.
Photo Credit: Antonello Sammarco di imagephotoagency.it

La Roma a quel punto gioca nell’area del Chievo, El Shaarawi ha subito l’opportunità di segnare con un tiro però respinto da Sorrentino.
In rapida successione Dzeko ha due occasioni, prima con un colpo di testa che finisce alto, poi con un tiro di nuovo parato dall’estremo clivense.

L’ultima grande occasione capita sui piedi di Giaccherini, l’esterno salta in velocità Karsdorp e Kluivert, si accentra e scarica un destro che costringe Olsen alla grande parata per evitare il gol che avrebbe sancito la seconda sconfitta consecutiva.

La Roma sale a 5 punti in classifica, ma continuano i problemi per Di Francesco che in vista di Madrid deve inventarsi qualcosa.
Il Chievo rimane ultimo a -1, i tre punti di penalità inflitti dalla giustizia sportiva in settimana rende tutto più complicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA