Il Coronavirus colpisce anche l’Open Championship che viene addirittura cancellato e l’edizione al Royal St. George’s, in Inghilterra, si giocherà l’anno prossimo.

Open Championship: la differenza con gli altri tre major

Anche l’ultimo major in programma, l’Open Championship, è stato cancellato, a differenza degli altri tre che per ora sono stati solo rinviati. Infatti il Masters, il PGA Championship e lo U.S. Open saranno rimessi in calendario probabilmente dopo la Ryder Cup di fine settembre, sempre se la situazione in quel periodo sia tornata alla normalità.

Open Championship
Il Royal St. George’s a Sandwich, dove si sarebbe giocato l’Open quest’anno (Credit: Jason Livy)

Cambio di programma nei futuri Open

Vista la cancellazione della gara di quest’anno che verrà rinviata al prossimo, tutte le altre edizioni future slitteranno di un anno. Ciò vuol dire che l’edizione celebrativa per il 150th Open Championship che si sarebbe tenuto sull’Old Course, a St. Andrews, in Scozia, si terrà nel 2022. Slitterà anche quindi al Royal Liverpool, ad Hoylake, in Inghilterra che verrà giocata nel 2023.

Purtroppo questa grave crisi non lascia scampo neanche al golf, sia visto in televisione che giocato. La speranza è quella di poter tornare al più presto a swingare e ad ammirare i nostri idoli in televisione. Nel frattempo non resta che aspettare.

Per altri articoli sul golf cliccate qui.
Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA