Gossip e TV

Orietta Berti, tra le sue collezioni ci sono rarissime acquasantiere

Orietta Berti, tra le collezioni presenti nella residenza de L’Usignolo Di Cavriago spiccano le acquasantiere. Stasera vedremo la voce di Quando Ti Sei Innamorato tra gli ospiti di “Canzone Segreta” a partire dalle 21:40 su Raiuno. Nello show condotto da Serena Rossi, Orietta riceverà una sorpresa sulle note di una delle sue canzoni preferite che ripercorrerà la sua vita e carriera.

Le acquasantiere della cantante sono state oggetto di curiosità anche tra i fan, che hanno omaggiato l’artista con pezzi rari. Formata da un centinaio di esemplari acquistati da Osvaldo e Orietta nei mercati specializzati presenti su tutto il territorio nazionale come il “Mercante In Fiera” di Parma. Gli elementi caratterizzanti sono la raffigurazione della “Madonna Della Sedia”, immagine frequente all’interno della maggior parte delle acquasantiere della collezione. Un altro elemento importante sono i materiali ovvero marmi e smalti policromi.

Orietta Berti nella sua casa emiliana non solo acquasantiere

La collezione più conosciuta di Orietta Berti è quella delle bambole. Tra gli esemplari preferiti dell’interprete ci sono quelli in abiti ottocenteschi. Inoltre non mancano pezzi più moderni. L’arrivo di Otis ed Omar i figli della cantante e del marito Osvaldo Paterlini ha portato al termine la collezione che spicca attualmente nella loro camera da letto.

Nel 1964 arrivano su “Il Corriere Dei Piccoli” i Puffi, portando l’artista negli anni ad avere oltre 400 esemplari realizzati dalla casa di produzione Schleich. Cosi come per le acquasantiere anche per questa raccolta Orietta possiede vere e proprie rarità.

Seguici su

Facebook

Instagram

Adv
Adv

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Adv
Back to top button