Cinema

Ottavia Piccolo, essere grandi a teatro e al cinema

Compie oggi 73 anni Ottavia Piccolo. È una delle migliori attrici italiane viventi vincitrice nel 1970 di un premio per la migliore interpretazione femminile a Cannes, di un David Speciale di Donatello e di due Nastri d’argento. Ha iniziato la sua carriera teatrale a soli undici anni

“Io non ho fatto altro nella vita, il fatto di considerarlo come un altro lavoro lo pensavo fino a poco tempo fa, l’ho sempre chiamato infatti mestiere e non professione, era più vicino a qualcosa di concreto, da fare con le mani e con il corpo, che è vero. Però ha a che fare con la testa e con quello che abbiamo dentro molto di più di un altro lavoro, non è che chiudi la saracinesca e vai a casa e basta, vivi sempre con una visione unica tutto, lo stesso guardare gli altri chiedendoti cosa si può rubare dal loro essere”.

In questa dichiarazione di Ottavia Piccolo ritroviamo quella che per lei l’importanza di un mestiere difficile come quello dell’attrice. Un mestiere in cui a saputo distinguersi a teatro a solo a 11 anni grazie alla sua grande interpretazione del personaggio di Helen in “Anna dei Miracoli” di William Gibson per la regia di Luigi Squarzina. La Piccolo ha poi interpretato diversi testi di Shakespeare come “Romeo e Giulietta” e “Amleto” fino a distinguersi recentemente come una vera attivista del teatro. Ha interpretato infatti, dopo l’incontro con Stefano Massini, diversi testi di impegno civile come “Processo a Dio” e “Enigma”

Ottavia Piccolo al cinema

Ottavia Piccolo, fonte italiani.it

Oltre che per il teatro Ottavia Piccolo ha saputo distinguersi anche sul grande schermo con diversi film di cui vi proponiamo i 5 più importanti. Iniziamo la nostra carrellata cinematografica con un cult come “Il Gattopardo” di Luchino Visconti in cui la Piccolo è Caterina, una delle figlie del principe Salina. Il ruolo più importante della carriera cinematografica della Piccolo è senza dubbio quello di Ersilia Pallesi in “Metello” di Mauro Bolognini che la valse il premio per la miglior interpretazione femminile a Cannes.

La grande attrice italiana va inoltre ricordata anche per i suoi ruoli nel cinema francese. Di questa produzione ricordiamo la Piccolo nel ruolo di Fèlicie nel film “L’evaso” di Pierre Granier-Deferre. La Piccolo è stata anche diretta da Ettore Scola in “La Famiglia” dove interpreta Adelina in un lucido ritratto di una famiglia borghese romana. Concludiamo la nostra carrellata cinematografica con “7 minuti” di Michele Placido dove la Piccolo è l’operaia Bianca De Meo nel trasposizione sul grande schermo dell‘omonimo testo teatrale di Stefano Massini da lei interpretato anche a teatro.

Stefano Delle Cave

Seguici su Google news

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button