Calcio

Paganese, Squillace: “Bari? Servirà la giusta carica agonistica”

Adv

Paganese domenica impegnata contro il Bari di Auteri, costretta a correre per rimanere lontana dalla zona playout. Per conoscere qualcosa in più degli azzurrostellati, abbiamo parlato con Tommaso Squillace, colonna del reparto difensivo della formazione campana.

Manca qualche punto

La squadra di Erra in classifica dopo 13 gare, naviga tra la zona playoff e quella playout. Non sempre le cose sono andate nel verso giusto in questo avvio di stagione. A chiarirci le cose è lo stesso difensore classe ’89 reggino DOC, Tommaso Squillace, che sull’argomento ci dice: “Al momento non bisogna guardare la classifica. Anche se ora può sembrare che siamo in una posizione tranquilla, ci sono molte squadre che devono recuperare qualche partita. C’è molto rammarico perché avremmo potuto avere qualche punto in più. In qualche gara finita in pareggio, avremmo potuto portare a casa i tre punti. Ad esempio quella contro il Bisceglie della settimana scorsa, nella quale ci hanno raggiunto sul pareggio proprio alla fine, oppure quella contro la Cavese, nella quale per molto tempo abbiamo giocato in superiorità numerica. Avremmo potuto pareggiare anche quella contro il Teramo in casa, lì ci hanno segnato proprio all’ultimo minuto. Avremmo potuto avere qualche punto in più in classifica e ora essere più tranquilli”.

Un ricordo del passato

Tommaso Squillace, unitosi alla Paganese nel corso dell’ultima estate, ha vissuto stagioni importanti con maglie gloriose, come quella del Catanzaro, del Messina, della Pro Vercelli, della Sicula Leonzio o del Picerno, solo per citarne alcune, per oltre 260 presenze tra i professionisti. In merito a queste esperienze passate, il giocatore ci racconta che: “Sono molti anni che gioco e ho avuto molti compagni di squadra. Se però proprio devo pensare a una stagione nella quale anche fuori dal campo mi sono divertito di più, dico una con il Catanzaro, nella quale c’era anche mister Erra. Nonostante fu un campionato nel quale riuscimmo a salvarci solo alla fine, si era creato un bel gruppo. Personalmente avevo legato molto con Razzitti e Mancuso. Eravamo quasi sempre insieme fuori dal campo”.

Paganese Tommaso Squillace
Tommaso Squillace in azione contro la Salernitana – Photo credits: Paganese Calcio 1926 Srl

I margini di miglioramento

Squillace è uomo esperto, e proprio per questo gli chiediamo quali siano i punti di forza di questa Paganese e dove la stessa può migliorare. Il difensore ci dice allora che: “Quando giochiamo da squadra e riusciamo ad aiutarci l’un con l’altro, sicuramente possiamo dare fastidio a tutti, anche a squadre che sulla carta sono superiori a noi, come pure si è visto in alcune partite. Non parlo di aspetti tecnici perché questo spetta al mister farlo, ma magari possiamo migliorare dal punto di vista caratteriale. Forse in alcune occasioni veniamo un po’ meno. Ci sono capitate delle gare in cui non siamo riusciti a fare bene per questo motivo. Forse questo dipende – continua Squillace – dalla presenza di molti giovani in squadra, ma del resto sta a noi più esperti aiutarli, dandogli una mano. Dobbiamo essere più continui, anche nella stessa gara. A volte ci capita di avere dei cali di concentrazione che ci sono costati dei punti, ma da questo punto di vista, abbiamo ampi margini di miglioramento”.

La miglior avversaria

Mancano ancora un buon numero di gare per arrivare al giro di boa di questo campionato, ma la Paganese ha già affrontato alcune delle squadre indicate dagli osservatori come quelle che possono arrivare fino a fondo al campionato, lottando per la promozione. Squillace ci indica quella che più delle altre lo ha impressionato: “Tra quelle che abbiamo incontrato, l’unica che mi ha fatto un’ottima impressione è stata la Ternana, anche se in quella partita lì, ci abbiamo messo del nostro per semplificarle le cose. Come singoli calciatori sono tutti forti e per la maggior parte sono di categoria superiore. Come squadra, inoltre, gli ho visto fare ciò che voleva, brava a gestire il risultato una volta ottenuto. Mi ha davvero fatto un’ottima impressione e del resto il campionato sta confermando la sua forza”.

La prossima sfida contro il Bari

Si dice spesso che le gare più facili da preparare per un allenatore, siano quelle contro formazioni importanti. Domenica la Paganese riceverà al “Torre” il Bari, altra corazzata del girone C. Queste le parole di Tommaso Squillace sul prossimo avversario: “Sicuramente il Bari è un’altra squadra forte con molti giocatori di qualità. Per noi calciatori tutte le partite sono importanti, quindi tutte vanno preparate con la stesa concentrazione e la giusta carica. Del resto, tutte valgono tre punti. Ovviamente, quando sai di incontrare una squadra forte, hai quel pizzico di adrenalina in più e allora forse non serve che il mister in settimana stia lì a caricarti o a stimolarti in qualche modo. Sicuramente noi dovremo dare molto dal punto di vista agonistico, perché qualitativamente hanno qualcosa in più di noi. Sul nostro campo, tuttavia, non è facile giocare. Questa cosa può andare a nostro vantaggio, sempre che noi si sia capaci di affrontare la gara con la giusta carica agonistica. Forse su questo punto, possiamo metterli in difficoltà”.

Autore: Adriano Fiorini

Si ringrazia la Paganese Calcio 1926 e il suo Ufficio Stampa

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Lega Pro

Adv
Pulsante per tornare all'inizio