Le pagelle di Sanremo, seconda serata

Foto dell'autore

Di nickyabrami

Pagelle di Sanremo. Seconda serata della 70esima edizione del Festival di Sanremo. Direttamente dalla Sala Stampa Lucio Dalla, le nostre pagelle sui cantanti in gara e gli ospiti

Pagelle di Sanremo

Pagelle di Sanremo : Presentatori

Fiorello ha “onorato” la promessa fatta ieri, travestendosi da Maria De Filippi, con tanto di smascellamento. Sul finale dell’intervento a sorpresa arriva la chiamata di Queen Mary. Nel secondo blocco si improvvisa etoile, anzi etoilette insieme al corpo di ballo. Riesce a portare anche Nole Djokovic al Festival. What Else? La nuova Raiuno è questa, voto 8

Amadeus ingresso dalla platea del direttore artistico, che duetta con Fiorello-Maria, il miracolaro di Tiziano Ferro, e mattatore di una serata interminabile, solo questo basta per aver raggiunto un buon 8

Fiorello De Filippi ed Amadeus  Immagine web
Pagelle di Sanremo

Tiziano Ferro : lasciata la prima serata alle spalle, realizza un suo grande sogno con il duetto insieme a Massimo Ranieri e sganciando tre bombe come Sere Nere, Il Regalo Più Grande, La Fine, a notte fonda. Piagni meno però Tiziano, voto 7+

Laura Chimenti ed Emma D’Aquino le giornaliste in questa maratona musicale rimangono soffocate da ospiti e dalla gara. Interessante il monologo di Emma D’Aquino che abbiamo ascoltato con attenzione nonostante fosse l’una passata. Professioniste, voto 6,5

Campioni

Piero PelùGigante Nonno Pelù festeggia la sua carriera quarantennale sul palco dell’Ariston. Brano dedicato al nipote, intriso di pop rock che il vulcanico interprete termina con l’abbraccio della platea. Non brilla, voto 5,5

Elettra LamborghiniMusica (E Il Resto Scompare) : Miss Pem Pem, di bianco e piume rivestita sfodera uno dei probabili tormentoni del Festival. Musica Il testo scompare canta Elettra…Ma quale Musica? Voto 4

Enrico NigiottiBaciami Adesso : il bel Nigio, non parte bene tradito dall’emozione e nelle parti alte non spicca. Riesce a riprendersi sul finale. Enrì gli ormoni dicono 6+

Enrico Nigiotti - © Ph Fabrizio Cestari
pagelle di sanremo
Enrico Nigiotti – © Ph Fabrizio Cestari

LevanteTikibombom : il titolo, preso in prestito dalla Lamborghini, aveva fatto scattare un campanello d’allarme alla vigilia del Festival. Il risultato? Un’ottima performance ed un testo nel quale Levante riesce a giocare con parole che pesano come macigni. Diffidate dalle apparenze, Claudia è una conferma, voto 8

Pinguini Tattici NucleariRingo Starr: La band bergamasca, è la mosca bianca di quest’edizione, che ci fa tornare indietro all’exploit nel mainstream de Lo Stato Sociale. Invaderà l’airplay nei prossimi mesi, voto 6,5

ToscaHo Amato Tutto : Da Tiziano e Ranieri a Tiziana (il vero nome di Tosca), ndr nel segno della classicità. La voce scivola tra le note che sgorgano dal piano, trasportandoci dall’Ariston ad un piccolo club. Raffinata, voto 7,5

Francesco Gabbani - Photo Credit: OA Sport
pagelle di sanremo
Francesco Gabbani – Photo Credit: OA Sport

Francesco GabbaniViceversa : Superato il primo blocco ospiti durato un’ora, riprende la gara con il settimo campione. Ci allontaniamo dalle atmosfere goliardiche della scimmia di Occidentali’s Karma, ed il risultato è al di sopra delle aspettative. Good job, Francesco, voto 7

Paolo JannacciVoglio Parlarti Adesso : Jannacci Jr sveste i panni di produttore e con grande sorpresa si toglie dal pianoforte, la sua coperta di Linus per concentrarsi la pronta sulla voce. Dannatamente sanremese, voto 6

RancoreEden : per la prima tra i Big, il rapper romano usufruisce della cura Dardust che realizza il tappeto sonoro e confeziona un groove incalzante. Ottima la prima, voto 7,5

Junior CallyNo Grazie : Seppellite le polemiche che l’hanno messo al centro dell’attenzione nell’ultimo mese, si presenta a volto scoperto. No Grazie è un brano duro e crudo e ci ha conquistati. Via la maschera, voto 7,5

Junior Cally - Immagine web  Pagelle di Sanremo
Junior Cally – Immagine web

Giordana AngiCome Mia Madre : Penultima ad esibirsi, secondo rumours è stata preferita ad Arisa per il tema del brano. Non decolla, con la voce di Giordana non riesce ad andare oltre quello che abbiamo già sentito. Trita e ritrita, buonanotte Giordà, voto 4

Michele ZarrilloNell’Estasi O Nel Fango : Non ci crede neanche lui che finalmente all’1:30 riesce a cantare. E non è la classica ballad con i quali l’abbiamo conosciuto ma un pezzo che nonostante l’orario ci coinvolge…Higlander ! Voto 6 +

Ospiti

Massimo Ranieri insieme a Tiziano per Perdere L’Amore. Un incastro perfettamente riuscito tra due grandi voci, tra i momenti che ricorderemo in questo Sanremo. Di padre in figlio, voto 7

Zucchero Continua sulla scia dei Ricchi e Poveri a portare in alto la bandiera della musica nostrana ma dal sapore internazionale. Accompagnato dalla sua superband, Sugar propone una tripletta chiusa da Consapevole Libidine. Gigantesco, voto 9

Gigi D’Alessio Alle 00:30 Sanremo celebra i vent’anni di Non Dirgli Mai, con tanto di sforzo sul finale del cantautore che rischia il distacco delle corde vocali. Ma era necessario? Voto 4

Ricchi e Poveri Si riunisce il quartetto dei Rich and Poor, ribattezzati così da Fiorello. Sono visibili i segni del tempo su Franco ed Angelo, a differenza delle quote rosa del gruppo scongelate per l’occasione. Le voci però, Angela a parte, sono rimaste negli anni 80 ma le loro hit sono nei nostri cuori. Evergreen, Voto 7

Novak Djiokovic : il campione, fresco vincitore degli Australian Open ed attuale numero uno al mondo, è l’ospite a sorpresa della seconda serata. Si cimenta con il canto, intonando Terra Promessa. Futuro canterino? voto 6,5

Nuove Proposte

Martinelli e Lula Il Gigante D’Acciaio : duetto inedito delle due cantautrici con il brano dedicato all’Ilva di Taranto. La rossa e la soldato Jane Lula, nonché batterista complice l’arrangiamento potente che si sposa bene al delicato testo, convincono. Solide, voto 6,5

Fasma Per Sentirmi Vivo: Irama 2.0, aiutato dall’autotune, stranamente per nulla invasivo, tiene bene il palco e strappa il biglietto per la finale di venerdì. Scoperta, voto 7

Marco SentieriBilly Blu In outfit giallo e nero, la scansione delle rime ricorda il sussurrato Signor Tenente dell’indimenticabile Giorgio Faletti, ma siamo anni luce da uno dei capolavori degli anni Novanta sanremesi. Incognita, voto 5

Matteo FaustiniNel Bene E Nel Male Faustini porta sul palco dell’Ariston un brano anonimo con tanto di farsetto da agnello sacrificale. Delusione, voto 4