Calcio

Palermo, contro Acireale un ko su tutti i fronti: la situazione di Pergolizzi

I rosanero escono battuti nel derby siciliano contro gli acesi per 1-3. Purtroppo per i palermitani, il risultato non è l’unica brutta notizia di giornata per Pergolizzi.

È finita. Male, anzi malissimo. Almeno per il Palermo Calcio. I rosanero escono sconfitti per 3-1 dal Renzo Barbera di Palermo contro Città di Acireale. È la seconda sconfitta stagionale casalinga per Rosario Pergolizzi che, in passato, si era arreso al Savoia 1908. A proposito: la compagine di Torre Annunziata ha sconfitto l’ACR Messina 2-1 e ha accorciato a -7 sul battistrada siciliano. Sono troppe due notizie negative in una sola giornata? Ebbene, la malasorte in questo giorno dedicato all’Immacolata Concezione si è accanita contro il club di Mirri e Di Piazza.

Un pomeriggio più nero che rosa per Pergolizzi

Il rosa, per una volta, lascia il campo al nero. Ed i risultati sono davvero nefasti. Il Palermo Calcio, nel derby siciliano, non gioca da prima in classifica e subisce il doppio vantaggio di Città di Acireale (reti di De Felice e Savanarola). Kraja, poco dopo il 0-2, accorcia le distanza per i suoi ma la compagine rosanero non riesce a pervenire al pareggio. Negli ultimi dieci minuti di match, i padroni di casa alzano definitivamente bandiera bianca: Lancini viene espulso e Rizzo chiude definitivamente la partita fissando il finale sull’incredibile 1-3.

In effetti, il pomeriggio non era cominciato sotto il segno della buona sorte: al 20′ del primo tempo, infatti, Santana si è infortunato e ha lasciato il campo in barella. Gli esami strumentali hanno evidenziato la rottura del tendine d’Achille: il capitano del Palermo dovrebbe mancare dalle scene per 4 mesi.

Santana, capitano del Palermo di Pergolizzi
Santana, capitano del Palermo di Pergolizzi

Palermo, fiducia intatta per Pergolizzi?

I rosanero sono campioni d’inverno, anche se il distacco dal Savoia è sceso a -5. In un nuvoloso pomeriggio di dicembre, nel giorno di festa, il campionato sembra essersi magicamente riaperto. Il ko contro Città di Acireale potrebbe essere il primo, vero, scricchiolio del Palermo in una stagione condotta, sempre, in vetta alla classifica. I siciliani posseggono la rosa più forte del Gruppo I della Serie D ma, nonostante questo, hanno sempre sofferto con le big del raggruppamento. Escluso l’ACR Messina, ovviamente.

Rosario Pergolizzi gode ancora della fiducia del trio Mirri-Di Piazza-Castagnini? Attualmente, sì. Ma, come per ogni allenatore, la tranquillità è labile e non eterna. Il tecnico palermitano ha avuto il demerito di cambiare eccessivamente l’undici titolare stravolgendo la compagine che aveva piegato il Giugliano nel turno precedente. Con il calciomercato aperto, Castagnini dovrà reperire due pedine fondamentali che sostituiranno i ko di Santana e Sforzini. Ma quale sarà il futuro di Pergolizzi? È ancora presto per dirlo: il mister dovrà condurre nel porto della Serie C il transatlantico rosanero. È l’obiettivo minimo. Quasi una mezza formalità da espletare il prima possibile.

La piazza sembra non gradire il suo lavoro e la dirigenza, prima o nel prossimo anno, potrebbe cambiare guida tecnica: promozione o meno…

Seguici su Metropolitan Magazine Italia

Back to top button