Gossip e Tv

Paolo Bonolis, tra progetti passati, presenti e futuri

Il conduttore Paolo Bonolis ospite questa mattina nel programma radiofonico di RTL 102.5 “Viva l’Italia” ha risposto a molte domande fatte dagli ascoltatori riguardo la sua carriera in televisione. Paolo vorrebbe realizzare alcuni documentari rifacendosi allo stile di un suo noto programma, “Bim Bum Bam”:

“La divulgazione può essere più acquisibile se fatta in maniera divertente invece che accademica”.

Bonolis si è poi sbilanciato su il suo possibile ritorno alla conduzione del Festival di Sanremo dando la sua disponibilità solo se lo show canoro non si facesse più al Teatro Ariston. Vediamo nel dettaglio cosa dice.

Paolo Bonolis - immagine web
Paolo Bonolis – immagine web

Paolo Bonolis spiega i suoi nuovi progetti

“Mi piacerebbe spiegare cose ma in maniera divertente, dalla documentaristica della natura a quella storica, qualsiasi tipo di argomento può essere narrato in maniera divertente.

, ha spiegato ai microfoni di “Viva l’Italia” il conduttore.

“È un po’ uno stile che avevo preso ai tempi di Bim Bum Bam dove mi rendevo conto che, quando volevi provare ad insegnare delle cose ai bambini, potevi insegnargli una o due cose a puntata, facendoli divertire. Quello che gli insegnavi rimaneva, quello che veniva fatto in altre trasmissioni dove magari facevano lunghe lezioncine, i bambini lo rifiutavano”.

Bonolis al Festival di Sanremo - Immagine web
Bonolis al Festival di Sanremo – Immagine web

Invece per quanto riguarda la domanda su un suo possibile ritorno a condurre il Festival di Sanremo, Bonolis ha dichiarato:

“ È necessario che la kermesse lasci il teatro Ariston perché ha esaurito le sue possibilità dal punto di vista tecnologico e traslochi in uno spazio più ampio.”

Back to top button