Cinema

Paolo Genovese: da uno spot al grande cinema

Classe 1966, Paolo Genovese è un regista e sceneggiatore italiano, nato a Roma e cresciuto nella capitale tra il Liceo Classico Giulio Cesare e successivamente una laurea in economia e commercio presso l’Università di Roma La Sapienza. Oggi Paolo Genovese è considerato tra i migliori registi della scena commerciale italiana insieme ad autori come Paolo Virzì, Daniele Lucchetti, Paolo Sorrentino, Matteo Garrone e Nanni Moretti. Paolo Genovese vanta una serie di premi e soddisfazioni, tra cui il David di Donatello nel 2016 per la pellicola “Perfetti Sconosciuti“, un Nastro D’Argento e un premio al Tribeca film festival.

Paolo Genovese
Il regista e sceneggiatore romano Paolo Genovese in una foto sul set al lavoro-photo credits: web

Da piccolo. Al che cosa vuoi diventare da grande? nei miei occhi non m’immaginavo né un calciatore né un astronauta, ma già un cantastorie. Poi al liceo, nel famoso Giulio Cesare di Antonello Venditti, dove Nietzsche e Marx si davano la mano, feci un video con gli amici, “Il funerale di Ciccio”, per salutare uno che si stava trasferendo in un’altra città abbandonandoci. E non era come oggi che ci sono i telefonini. Allora un filmino richiedeva organizzazione, dovevi proprio volerlo. Borsone enorme, telecamera pesante, centralina di montaggio: comprata a 14 anni, nessun altro l’aveva. Ero l’unico su tremila ragazzi a scuola, con quella fantasia lì.

Paolo Genovese
Paolo Genovese fotografato sul red Carpet della Festa del Cinema di Roma-photo credits: web

Nato Ieri

Paolo Genovese all’inizio della sua giovane carriera dopo la laurea in Economia, si cimenta nella realizzazione di uno spot pubblicitario per l’agenzia McCann Erickson Italia di Milano. Insieme al regista Luca Miniero, dirige la serie televisiva Nati Ieri, tratta da un loro cortometraggio. Nati ieri è una serie tv ambientata all’interno di un reparto di maternità di un ospedale, una sorta di Grey’s Anatomy all’italiana negli anni ’90. Paolo Genovese vive un sodalizio con Luca Miniero e insieme realizzeranno anche “Viaggio In Italia, una Favola Vera” e poi la fiction “Amiche Mie”.

Vengo da un papà alla divisione commerciale della Esso e da una mamma casalinga. E non è detto che riuscirai a viverci, con quell’impasto che senti di avere dentro. Non è come il medico, il meccanico, l’impiegato, che studi la pratica e in qualche modo la discriminante diventa il livello di professionalità che raggiungerai. Qui (la professione di regista) dipendi proprio dal gusto, per definizione soggettivo, di altri. E se non lo incontri non guadagni.

Paolo Genovese
Paolo Genovese in uno scatto fotografico-photo credits: web

Al Cinema

Genovese arriva nella grande sala con il successo di Aldo, Giovanni e Giacomo, per la pellicola “La Banda dei Babbi Natale“; nel 2010 dirige invece “Immaturi“, che sarà un altro grande successo al botteghino. Nel 2012 giunge nella grande sala con il sequel “Immaturi-il Viaggio“, ma nello stesso tempo dirige “Una famiglia Perfetta“, forse il vero flop nella carriera artistica del regista. Il successo per Genovese torna con “Tutta colpa di Freud“, pellicola del 2014 con attori ed attrici protagoniste Anna Foglietta, Vittoria Puccini, Marco Giallini e Vinicio Marchioni.

Paolo Genovese
Paolo Genovese in uno scatto fotografico: photo credits: web

Ognuno di noi ha tre vite: una pubblica, una privata e una segreta”

Nel 2016 Paolo Genovese, dopo “Sei mai stata sulla luna?“, sbanca al botteghino con l’opera filmica “Perfetti Sconosciuti“, film cult italiano che vede un cast stellare cominciando da: Marco Giallini, Kasia Smutniak, Alba Rohrwacher, Valerio Mastandrea, Anna Foglietta, Giuseppe Battiston e Benedetta Porcaroli.

Perfetti Sconosciuti è un successo di pubblico inaspettato che fotografa la realtà odierna, quella caratterizzata da una privacy apparentemente moralista nei confronti del mondo dei social, delle chat private e di segreti rigorosamente mantenuti come tale grazie ad internet. Con Perfetti Sconosciuti, Paolo Genovese consacra il suo cinema, una regia diretta ma silenziosa e ricca di messaggi criptici che giungono allo spettatore in modo delicato ma raccontando allo stesso tempo, la vita nella sua inesorabile crudeltà.

Paolo Genovese
Il regista italiano romano, Paolo Genovese insieme alla moglie e compagna Federica Rizzo, alla Festa del Cinema di Roma-photo credits: web

Internet diviene protagonista di ampi dibattiti tematici, siete disposti a far leggere tutti i vostri messaggi nel telefono? Genovese è spietato! La pellicola vince il David di Donatello come miglior film e il David di Donatello per Miglior sceneggiatura; verrà anche premiato presso il Tribeca Film Festival.

Paolo Genovese
Scatto fotografico del regista e sceneggiatore Paolo Genovese al festival del Cinema di Venezia-photo credits: web

Nel 2017 il talento del regista romano, non perde colpi e infatti è la volta di un altro nuovo grande successo “The Place“, co-scritto e diretto da Genovese, si tratta di un adattamento cinematografico di una serie tv americana intitolata “The Booth at the End“. Anche in questo caso ritroviamo tra gli interpreti, l’attore feticcio Marco Giallini, Sabrina Ferilli, Alessandro Borghi, Silvio Muccino, Rocco Papaleo, Vinicio Marchioni, Valerio Mastandrea, Vittoria Puccini, Alba Rohrwacher.

Supereroi, il nuovo film targato Paolo Genovese

La notizia ha già fatto il giro sul web, incuriosendo i fan. Paolo Genovese è al lavoro per un nuovo progetto al cinema intitolato “Supereroi”. Il film verrà distribuito da Medusa film nella prossima stagione autunnale 2020. Genovese torna quindi sul grande schermo a distanza di ben 4 anni dall’opera “Perfetti Sconosciuti”, continuando a raccontare la vita di coppie potenzialmente scoppiate, come nel caso dell’ultima fatica registica.

Paolo Genovese
Gli attori Jasmine Trinca e Alessandro Borghi in una foto dopo il set de “Supereroi” nuovo film di Paolo Genovese-photo credits: web

Ambientato sull’Isola di Ponza, Supereroi vedrà protagonisti Jasmine Trinca e Alessandro Borghi nei panni di una coppia in crisi. I supereroi di Genovese sono uomini e donne che cercano di trovare i loro poteri magici per sopravvivere al tempo e al cambiamento dell’amore nel bene e nel male. Nel cast ritroveremo anche Vinicio Marchione, Elena Sofia Ricci, Greta Scarano e Linda Caridi. Curiosi?

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Back to top button