Cultura

Papa Francesco, la preghiera per affrontare la pandemia

Chi è l’uomo più potente del mondo? In molti sicuramente diranno il Presidente degli Stati Uniti d’America. In realtà paragonabile, se non superiore a lui, troviamo un’altra carica decisiva sul piano mondiale, quella del Pontefice della Chiesa Cattolica. Nei secoli, si sono succeduti tanti pontefici a volte acclamati dalla storia, altre volte fortemente criticati e ritenuti responsabili di eventi spiacevoli. Amati o meno, non si può negare che il Santo Padre, abbia un potere spirituale immenso su scala mondiale. Ora in carica sul soglio pontificio c’è Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio, che oggi 17 dicembre festeggia il suo ottantaquattresimo compleanno.

Argentino, ma di origine italiana, Papa Francesco viene eletto il 13 marzo 2013. Definito come il Papa più amato di sempre dai fedeli e non solo. Il suo pontificato conta gesti innovativi e di empatia verso il popolo credente, ma anche ateo. Ricordiamo solo alcune delle tante iniziative che Papa Francesco sta portando avanti, come: la riforma dello IOR; l’impegno per la pace in Siria; la tutela dell’ambiente; la lotta alla pedofilia e comportamenti disdicevoli nel clero; dialoghi ed aperture verso le altre religioni.

papa francesco in via del corso-photo credits: ilmessaggero.it
Papa Francesco in via del corso – photo credits: ilmessaggero.it

Papa Francesco, in via del Corso e a piazza di Spagna deserte

Oltre a questi temi affrontati, il Santo Padre è noto per compiere iniziative inaspettate ed emozionanti all’ultimo minuto, mosse solo dalla sua estrema sensibilità ed empatia nei confronti del popolo. Solo qualche mese fa, il 15 marzo 2020, fece scalpore l’immagine di Papa Francesco che camminava come un cittadino qualunque nel pieno centro di Roma, in via del Corso, verso la chiesa di San Marcellino al corso. Questo pellegrinaggio commosse il mondo intero, spaventato e paralizzato in pieno lockdown. La sua preghiera al crocifisso miracoloso, che sconfisse la peste a Roma nel sedicesimo secolo, voleva essere il primo gesto di forza e speranza per affrontare l’incubo di questa nuova pandemia.

E non smette di stupire Papa Francesco. Solo qualche giorno fa, l’8 dicembre, Festa dell‘Immacolata, per via delle nuove normative non era consentito il solito tributo che il Santo Padre, faceva alla Madonnina di Piazza di Spagna. Il consueto bagno di folla che tanto fa piacere al papa, quest’anno non è stato possibile. E pensavate davvero che lui accettasse questa triste ma doverosa restrizione? No. All’alba, senza nessun preavviso, si presenta scortato da pochi agenti, sotto la statua dell’Immacolata, mandando l’ennesimo messaggio potente ai fedeli: non siete soli! Anche in un momento cosi buio, silenzioso e triste, lui è lì al centro della piazza, pronto a pregare per noi e per il nostro futuro.

papa francesco in piazza di Spagna-photo credits: ilmessaggero.it
Papa Francesco in piazza di Spagna- photo credits: ilmessaggero.it

Il Papa più amato di tutti i tempi

Questi sono gli ultimi due gesti inaspettati di Papa Francesco, tra i più recenti. Ma il suo pontificato è pieno di queste vicende tanto inaspettate quanto ammirate dal popolo. Sarà ricordato come il Papa più amato di tutti i tempi, forse perché Papa Francesco ha finalmente abbattuto quelle barriere fatte di cerimoniali e dogmi, che delineavano la figura del pontefice così lontana e obsoleta.

Il Santo Padre non perde mai occasione di ricordarci la sua vicinanza con estrema semplicità e in modo umile. In ogni omelia ci invita a pregare per lui, mettendosi al nostro pari. Questa é la vera potenza di Papa Francesco!

a cura di Chiara Bonacquisti

Seguici su:

Facebook

Metropolitan Arts & Lifestyle

Instagram

Back to top button