Partito Democratico, missione futuro

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti rilancia la sua nuova idea di PD, aperto ai giovani ed alle donne. In effetti il Partito del Nazareno va forte tra i Millennials ed è in salita nel gradimento femminile, perciò potrebbe conoscere un forte riscatto nell’immediato futuro

Largo ai giovani, ed anche alle donne. E’ questo il messaggio che Nicola Zingaretti ha affidato ad un post sulla sua pagina facebook. Il segretario del Partito Democratico ha lanciato un accorato appello alla mobilitazione rivolto ai suoi iscritti per il prossimo ottobre.

Un passaggio chiave del suo intervento riguarda la sfida digitale, uno spazio di manovra su cui il PD sente di dover recuperare terreno. In chiusura, il segretario Dem ha sottolineato l’importanza del protagonismo giovanile e femminile che sarà alla base della rivoluzione in atto nel suo partito.

Il riferimento alle forze fresche ed all’Italia rosa non è puramente casuale. Secondo un sondaggio di Quorum-Youtrend per SkyTg24 il PD è il partito più votato tra i giovani. Anche l’attuale governo gode di un grande consenso nella fascia degli under 35. Il voto femminile è invece andato in gran parte alla Lega, ma il PD è il secondo partito più votato dalle donne italiane.

Non è un partito per vecchi: il PD fa breccia tra gli under 35

Secondo il sondaggio di Quorum-Youtrend il PD è il partito più votato tra i Millennials - Photo Credit: Vita.it
Secondo il sondaggio di Quorum-Youtrend il PD è il partito più votato tra i Millennials – Photo Credit: Vita.it

I dati del sondaggio di Quorum-Youtrend non lasciano spazio a dubbi. Il PD risulta essere il partito di gran lunga più popolare nella fascia degli under 35 con il 28,5% delle preferenze. In pratica, tra i ragazzi il partito di Nicola Zingaretti fa registrare un sonoro +6% rispetto alla media nazionale (22,3%).

La Lega invece si rivela essere il partito preferito dagli adulti e dagli anziani. Se la media nazionale del partito di Matteo Salvini si attesta attualmente intorno al 32%, tra gli under 35 il gradimento si ferma al 20,3%. Stiamo parlando di un tonfo di 12 punti percentuali.

Questa rilevazione fa pendant con i risultati di un sondaggio di Swg condotto ai primi di settembre. L’attuale governo è apprezzato dal 48% degli appartenenti alla cosiddetta “Generazione Z”, ossia i nati dopo il 1996. Il dato è impressionante se si tiene conto che la media nazionale del gradimento per l’esecutivo Conte 2 si ferma ad appena il 31%.

La sfida rosa: il Partito Democratico è in ascesa tra le donne

Il Partito Democratico è stato votato dal 22% delle donne italiane che si sono recate alle urne alle ultime elezioni europee - Photo Credit: it.dreamstime.com
Il Partito Democratico è stato votato dal 22% delle donne italiane che si sono recate alle urne alle ultime elezioni europee – Photo Credit: it.dreamstime.com

Un altro sondaggio di Swg rivela che anche tra le donne il PD si conferma piuttosto popolare. Alle ultime elezioni europee Il voto femminile ha consegnato la medaglia d’argento al partito di Nicola Zingaretti, con il 22% delle preferenze. Questo risultato è superiore del 3% rispetto a quello ottenuto alle politiche del 2018.

Va però detto che il gradino più alto del podio rosa lo ha conquistato Matteo Salvini. Il leader della Lega è stato votato dal 37% delle donne che si sono recate alle urne lo scorso maggio. Il risultato è molto significativo perché superiore di 3 punti percentuali rispetto alla media nazionale.

Il vero partito vincitore della singolare classifica del voto femminile è stato però quello dell’astensione. In base ai dati di Swg il 50% delle donne italiane ha deciso di restare a casa. Quello del voto rosa rappresenta un immenso bacino elettorale che i partiti potranno conquistare solo con politiche mirate. Chi porta avanti le battaglie per i diritti e si batte per la parità dei salari parte indubbiamente favorito.

La strategia rilanciata da Zingaretti mira dunque a conquistare consensi nel lungo periodo. Se i dati venissero confermati il PD, partito attualmente terremotato e perennemente in crisi, nel giro di qualche anno potrebbe conoscere un radioso futuro.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA