Cinema

Pearl Harbor, un kolossal tra amore, guerra e amicizia

Stasera su La7 verrà riproposto il kolossal di Michael BayPearl Harbor”, una storia d’amore e di guerra ambientata prima e durante il famoso attacco dell’esercito giapponese all’omonima base americana. Un’attacco che comportò l’entrata degli USA nel secondo conflitto mondiale. Nel cast Ben Affleck, Josh Hartnett e Alec Baldwin.

Pearl Harbor, quando l’amore si intreccia con la storia


Dopo il cult “Tora, Tora, Tora!”, questo è il secondo sul drammatico attacco giapponese alla basa americana di Pearl Harbor. Stavolta la guerra però è solo il drammatico sfondo ad una storia d’amore e amicizia. Nonostante la spettacolare ricostruzione dell’attacco, al centro della storia ci sono i due piloti Rafe McCawley e Danny Walker , il loro rapporto e il comune amore per la stessa donna che li metterà uno contro l’altro. Per questo il film fu accusato di mancanza di accuratezza nel descrivere fatti storici ma ciò nonostante incassò al botteghino ben 449.200.945 dollari, costando meno della metà.

Il trailer di Pearl Harbor

Alcune curiosità sul film


Per girare questo film Michael Bay si è avvalso della attuale base di Pearl Harbor, servendosi in particolare degli edifici in uso nel 1941. Ha inoltre utilizzato del posto, la nave museo USS Missouri e dell’USS Texas per gli esterni e l’interni delle corazzate. La sequenza più spettacolare del film, quella dell’attacco a Pearl Harbor, è stata girata con 12 macchine da presa, 90 stuntman, aerei e navi. L’affondamento dell’Oklahoma e dell’Arizona è stato invece ricostruito negli studi di Rosario Beach in Messico. Per prepararsi al loro ruolo Baldwin, Affleck ed Hartnett hanno seguito un corso di volo base ed hanno effettivamente pilotato un aereo nella scena del Doolittle Raid. Anzi lo stesso Michael Bay per il personaggio di Rafe McCawley si è ispirato a Joe Foss, un vero pilota della seconda guerra mondiale.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button