Una stagione complicata quella affrontata dalla Peimar Calci, conclusa con un accordo con Cuneo. Uno splendido inizio poi non portato a termine da parte della formazione toscana; un girone di ritorno complicato, poi lo stop e l’incubo concluso con la cessione del titolo sportivo. Ripercorriamo insieme la stagione di pallavolo di Serie A2 della Peimar.

peimar calci cuneo
Peimar Calci – Photo Credit: Peimar Volley Official Facebook Account

L’inizio da favola

Fondata nel 2019, subito si guadagna dal Massa il diritto alla partecipazione in Serie A2, nella quale debutta all’inizio dello scorso campionato; la società affida la panchina a coach Flavio Gulinelli, allenatore da un buon palmares. Tredici i giocatori facenti parte del roster di inizio stagione: capitan Coscione e Ciulli in regia; Argenta e Zanettin gli opposti, Lecat, Nicotra, Sideri e Fedrizzi da posto 4; con la maglia da libero Tosi e De Muro, mentre da posto 3 saltano Razzetto, Mosca e Barone.

Il girone di andata della Peimar Calci è un inizio da favola per una squadra appena fondata e al suo debutto. La prima partita è una sconfitta al tie-break, contro la futura capolista Siena; poi Calci ingrana la marcia giusta e porta a casa ben 7 vittorie consecutive nelle successive partite. Bergamo, Lagonegro, Mondovì, Materdomini, Cantù, Brescia e Reggio, nessuna di loro riesce a imporsi sulla neonata Peimar; solo la BCC Castellana riuscirà a bloccare la striscia positiva dei ragazzi di coach Gulinelli. Il girone di andata si conclude con 9 vittorie su 11 partite, 25 punti e un meritatissimo secondo posto dietro alla sola Siena.

peimar calci cuneo
Peimar Calci-Ortona – Photo Credit: Peimar Volley Official Facebook Account

Peimar Calci: dall’incubo a Cuneo

Al giro di boa la Peimar ha dunque dimostrato di poter dire la sua all’interno della Serie A2. Qualcosa però cambia e la Peimar perde la consapevolezza di poter fare bene; il morale si abbassa, la tecnica anche e di conseguenza i risultati scarseggiano ad arrivare. Solo due le vittorie nelle 8 partite giocate nel girone di ritorno prima dello stop imposto dalla Lega Pallavolo e dalla Fipav. Calci vince solo contro la Synergy Mondovì e la Pool Libertas Cantù, mettendo in tasca 6 punti fondamentali per non sprofondare.

In otto giornate conquista solo 2 vittorie contro le 6 sconfitte, 9 punti che portano la Peimar a un totale di 34, facendola scivolare dal secondo al quinto posto. Il debutto in Coppa Italia non è magico come quello in campionato; Calci infatti non passa i quarti di finale, perdendo 3-1 contro Grattazzolina, squadra di A3. Al termine del campionato decretato dalla Lega e dalla Federazione la società non intraprende nessun percorso a livello di mercato; il motivo è semplice, da ricercare nella crisi economica che il coronavuirus ha costretto ad affronatre. Dopo mesi di attesa, a metà maggio, la società tramite il presidente comunica ufficialmente di aver ceduto il titolo sportivo al Cuneo Volley per la prossima stagione di A2.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA