Cinema

Penelope Cruz, la grande attrice spagnola in cinque film cult

Compie oggi 48 anni Penelope Cruz. La grande attrice spagnola ha conquistato non solo l’Europa ma anche Hollywood vicendo un Oscar come migliore attrice non protagonista. Ha poi ricevuto numerosi premi e altre due candidature agli Oscar come miglior attrice protagonista.

“Quando una ragazza mi ferma per strada, dico sempre che non sono nessuno per dare consigli, perché non sono brava a farlo. Ma se un’adolescente mi dice che sogna di recitare, consiglio sempre di prepararsi. Studiare, perfezionarsi e avere un piano B, proprio come ho fatto io”

Da queste parole si evince come Penelope Cruz, nonostante il grande successo, sia rimasta una persona molto umile per essendo diventata un modello per molte ragazze che si avvicinano alla recitazione. Le sue interpretazioni sono sempre ricche di intensità, fascino ed emozione. Qualità con cui è riuscita a diventare la musa indiscussa di Pedro Almodovar che l’ha voluta come protagonista in molti suoi film e a cui la Cruz deve molto del suo successo internazionale. Una fama che le ha fatto travalicare i confini europei alla conquista di Hollywood realizzando un carriera che a soli 48 anni la vede già con 60 film all’attivo.

Cinque film cult con Penelope Cruz

Penelope Cruz in Madres paralelas, fonte Lyfestile made in Italy

Tra le diverse interpretazioni di Penelope Cruz abbiamo scelto quelle che per noi sono le cinque più importanti. Non potevamo ovviamente non iniziare la nostra carrellata con il sodalizio con Pedro Almodovar. Il primo film almodovariano che citiamo è quello che per primo a contribuito a far conoscere il talento della Cruz. Stiamo parlando di “Tutto su mia madre” dove la ritroviamo nel toccante ruolo di una suora che diventa sieropositiva e incinta. Un alta grande interpretazione la Cruz ce la regala in “Volver” con tanto di riconoscimento a Cannes per la migliore interpretazione femminile per l’emozionate e malinconico ruolo di una donna che è in contatto con lo spirito della madre.

L’ultimo film almodovariano che citiamo è il bellissimo “Madres paralelas” dove la Cruz, premiata con la Coppa Volpi a Venezia, è un emozionante madre alle prese con il segreto di una figlia non sua. Come abbiamo già detto la Cruz si è anche distinta nel cinema americano. La celebre attrice spagnola ha vinto infatti il suo unico Oscar come migliore attrice non protagonista per il ruolo della moglie psicopatica in “Vicky Cristina Barcelona” di Woody Allen. Concludiamo la nostra carrellata con il cult “Blow” di Ted Demme dove la Cruz è l’affascinate Mirtha.

Stefano Delle Cave

Adv

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.

Related Articles

Back to top button