Calcio

Pescara, ultima chiamata per Oddo

Massimo Oddo, allenatore del Pescara – Getty Images

Il Pescara perde a Lecce per 3-1. Decidono la gara Coda e Stepinski, autore di una doppietta. Per il Delfino ora è crisi nera, con la sesta sconfitta consecutiva, se si considera la Coppa Italia. Oddo riuscirà a sistemare la situazione?

Problemi risolti nello spogliatoio?

Nella sfida casalinga contro il Frosinone, persa dai biancoazzurri per 0-2, ad un certo punto si è evidenziato un botta e risposta tra Galano e Oddo. La scaramuccia si è poi risolta all’indomani della partita, durante l’allenamento quando è stata condivisa una foto dei due abbracciati e sorridenti. Nel momento in cui è uscita la lista dei convocati per il match con il Lecce, però, non tutto sembra essere tornato alla normalità. Infatti, fuori dalla lista sono rimasti diversi giocatori tra cui Valdifiori e lo stesso Galano. Segno che forse i problemi non sono stati risolti. Oltre a loro, non figuravano nell’elenco Bocic, Capone e Riccardi, tre ragazzi di gran talento per la categoria.

A Lecce la partita è stata a grandi tratti di marca salentina. Non c’è dunque da meravigliarsi del risultato. Eppure, nel momento in cui il Pescara aveva accorciato le distanze, i biancazzurri hanno messo in difficoltà la squadra di Corini. Però 10 minuti buoni non sono sufficienti per portare a casa un risultato positivo. Arriva così la quinta sconfitta consecutiva in campionato, la sesta se si considera anche la disfatta contro il Parma in coppa.

Pescara: cercasi riscatto contro il Cittadella

Domenica prossima, allo Stadio Adriatico, arriverà il Cittadella di Venturato. I granata vorranno riscattarsi della bruciante quanto discussa sconfitta interna contro il Monza. A Pescara però non è mai facile. Il discorso è che di Pescara quest’anno, si fatica a vederne la traccia. La squadra di Oddo, infatti, oltre all’ultimo posto ha anche il peggiore attacco del campionato e la seconda peggiore difesa del campionato (solo il Pisa ha fatto peggio). Piccola curiosità: tutti e tre i gol segnati dal Pescara, sono frutto dell’inventiva e dell’estro di Fabio Maistro. Sarà fondamentale per tutti recuperare determinate pedine, Galano in primis, per affrontare il Cittadella nel migliore dei modi. Il numero 11 biancoazzurro, infatti, rappresenta un valore aggiunto per qualsiasi club di Serie B. Invertire la marcia è essenziale per gli abruzzesi per provare a rialzarsi in classifica. Non si vorrà mica ripetere un campionato simile al precedente…

Carmine Rinaldi

Seguici su Facebook!

Back to top button