Calcio

Petrachi, un calciomercato di “scambi” per la Roma?

La Roma è in duplice attesa. Mentre la compagine di Paulo Fonseca attende di capire il destino della stagione calcistica 2019/20, la dirigenza aspetta di conoscere l’esito della trattativa per il passaggio di proprietà tra James Pallotta e Dan Friedkin. L’affare si è arenato dopo lo scoppio della pandemia virale portata dal Coronavirus. In tutta questa incertezza, Gianluca Petrachi si muove nel sottobosco del calciomercato: sarà un calciomercato di scambi per i capitolini?

Petrachi, tanti scambi all’orizzonte?

Il Coronavirus riscriverà le regole del prossimo calciomercato. E Gianluca Petrachi potrebbe imbastire un mercato fondato sugli scambi. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, Roma e Fiorentina starebbero esaminando una maxi-operazione: Cristiano Biraghi, di ritorno dall’Inter, e German Pezzella in giallorosso mentre Alessandro Florenzi e Leonardo Spinazzola in viola. Un “baratto” che soddisferebbe entrambe le parti in gioco: i capitolini acquisirebbero un terzino e potenzierebbero la retroguardia mentre i toscani sistemerebbero le fasce con due italiani.

Ma la “corsa alla scambio” non si esaurisce sulla strada Roma-Firenze: sempre secondo La Gazzetta dello Sport, Gianluca Petrachi e Fabio Paratici potrebbero mettere in piedi uno scambio che coinvolgerebbe i cartellini di Rolando Mandragora e Bryan Cristante. I due centrocampisti azzurri potrebbero fare la strada opposta nel prossimo calciomercato estivo.

Zaniolo non alimenterà il prossimo calciomercato della Roma

Tra chi parte ed arriva, c’è anche chi resta. Ed uno di questi dovrebbe essere Nicolò Zaniolo, gioiello della Roma di Petrachi fermo ai box. Ecco le parole dell’ex Inter rilasciate a Sky Sport:

“Totti per me e per tutti è l’idolo e il simbolo di Roma. Totti e De Rossi sono simboli che difficilmente verranno eguagliati. Mi piacerebbe diventare una bandiera della Roma, ma ora devo pensare a tornare e a giocare. Devo tutto alla Roma e sono innamorato della città. Se ho mai provato a chiedere la maglia numero 10? No, sto bene con la 22”.

Un problema in meno ed un pilastro in più nel futuro della Roma di Paulo Fonseca

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button