Musica

Phil Collins, dai Genesis alla carriera da solista in 5 brani

Adv

Nasceva oggi il poliedrico e polistrumentista Phil Collins, da oggi 71enne. Il musicista e cantante è una nota personalità dello storico gruppo dei “Genesis“: da batterista a cantante del gruppo, se ne distacca per lanciarsi in un percorso da solista. Qui tenteremo di ripercorrere le tappe principali di questa carriera dalle diverse svolte ancorandoci a 5 brani.

La carriera di Phil Collins in 5 brani

1. For Absent Friends
Pubblicato il 12 novembre 1971, “Nursery Cryme” è il terzo album dei Genesis e il primo in cui Phil Collins entra a pieno titolo come membro dello storico gruppo. Il gruppo aveva già cambiato 3 batteristi quando Collins fece il provino nel ’70, conquistandosi il posto con il suo carisma e le sua abilità musicali. Nel brano “For Absent Friends” Collins già canta come solista anticipando il suo futuro ruolo nella band.

2. Follow you follow me
Il primo grande successo della band fu scritto da Tony Banks, Mike Rutherfors e Phil Collins. Venne rilasciato come primo estratto dell’album “..And Then There Were Three..” del 1978.

3. In the Air Tonight
Si tratta del primo singolo da solista di Phil Collins. Il brano venne scritto durante un periodo di pausa del gruppo, che il Phil aveva colto per raccogliere materiale per quello che sarebbe diventato, nel 1981, il suo primo album da solista: “Face Values“. “Non sono abbastanza sicuro di cosa parla la canzone, ma c’è molta rabbia, molta disperazione e molta frustrazione”, avrebbe detto il cantante nel 2016.

4. “Mama”
Usciva il 22 agosto 1983 il primo singolo dell’album “Mama”. Il brano sarebbe diventato il maggiore successo dei Genesis nel Regno Unito, oltre che la canzone con la migliore accoglienza dopo l’abbandono del gruppo da parte di Peter Gabriel.

5. Against All Odds
Un brano scritto per diventare il tema principale della colonna sorona del film “Due vite in gioco“. Fu pubblicato il 26 marzo 1984. La canzone inizialmente s’intitolava “How can You Just Sit There?” e fu scritta durante le sessioni di registrazione di “Face Value” per poi essere utilizzato nel film di TylorHackford. Il singolo sarebbe diventato il primo nella classifica della Billboard Hot 100 negli Stati Uniti.

Debora Troiani

Seguici su : Facebook, InstagramMetrò

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.

Related Articles

Back to top button