E’ passato poco più di un anno da quando il Piacenza giocava la finale playoff con il Trapani, ma sembrano trascorsi secoli. Di quella squadra che ha sfiorato la serie cadetta resta ben poco, per non dire nulla. Dopo il settimo posto della scorsa stagione (al momento dello stop forzato ovviamente) e l’emergenza Covid, la società piacentina si è seduta al tavolo e ha deciso di mischiare le carte. La presidenza è passata a Roberto Pighi che, assieme al direttore generale Scianò e al nuovo Responsabile dell’Area Tecnica Di Battista, ha iniziato quella che si può tranquillamente definire una vera e propria rivoluzione.

piacenza
Photo Credits: Francesca Podrecca

Piacenza, una squadra da rifondare

Il Piacenza, in previsione dei mancati introiti dovuti all’emergenza Covid, ha deciso di tagliare nettamente il monte ingaggi della squadra. La società ha discusso i contratti di tutti i giocatori della rosa in cerca di soluzioni sostenibili. Fatto sta che la quasi totalità della rosa ha rescisso il proprio contratto, tra i big solo Nicco e Corradi (destinato comunque a trasferirsi altrove) non hanno lasciato Piacenza. Il nuovo Responsabile dell’Area Tecnica Di Battista ha quindi il non facile compito di costruire una squadra da zero. La scelta dell’allenatore è ricaduta su Vincenzo Manzo, ex Legnano, apprezzato dal ds per il suo gioco propositivo e offensivo. I due si stanno muovendo per disegnare quello che sarà il Piacenza del futuro.

I primi colpi di Di Battista

Il Piacenza ha iniziato presto a piazzare i primi colpi di mercato, dovendo appunto costruire la rosa per la prossima stagione. L’obiettivo è quello di trovare giocatori giovani che possano essere valorizzati e che sposino il nuovo progetto biancorosso. Per la difesa è arrivato Matteo Bruzzone dal Fiorenzuola, mentre a centrocampo i primi rinforzi sono stati Andrea Corbari (anche lui dal Fiorenzuola), Alex Pedone dalla Pro Patria e D’Iglio dal Mantova. In attacco il primo acquisto è quello di Francesco Maio dal Porto Sant’Elpidio. I nomi che circolano in queste ore sono quelli di Elia Visconti (di proprietà del Bologna) e di Giorgio Siani (l’anno scorso al Savona). Una trattativa molto ben avviata è quella per l’attaccante Heatley, la scorsa stagione all’Arzignano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA