Calcio

Pioli e Pochettino per il dopo Sarri? La Juventus frena e riflette

La Juventus si è avvicinata sensibilmente al suo nono scudetto consecutivo dopo aver sconfitto 2-1 la Lazio di Simone Inzaghi nel big-match dell’Allianz Stadium. La doppietta di Cristiano Ronaldo, testa a testa proprio con Ciro Immobile per lo scettro di capocannoniere della Serie A, ha blindato il primo posto: ai bianconeri basterà incamerare quattro punti in altrettante gare. Nonostante il tricolore quasi in tasca, la “Vecchia Signora” ragiona, anche se non ufficialmente, sul futuro di Maurizio Sarri: qualora in tecnico toscano non fosse confermato, avanzano le candidature di Stefano Pioli e Mauricio Pochettino. Attenzione anche a Luciano Spalletti e, proprio, Simone Inzaghi.

Pioli e Sarri, cosa sceglierà la Juventus?
Pioli insidia Sarri per la panchina della Juventus?

Panchina Juventus: Pioli e Pochettino insidiano Sarri?

Un rebus da risolvere con calma. Ma non troppa. L’ormai (quasi) inevitabile vittoria dello scudetto del “Covid-19” ha rasserenato il cielo sopra Maurizio Sarri, attuale tecnico della Juventus che, spesso, è stato messo sotto inchiesta per la poca brillantezza dei bianconeri. Può bastare la vittoria del campionato, aspettando la Champions League, per confermare il toscano anche il prossimo anno? Fabio Paratici, ieri, prima del match ha rassicurato il proprio tecnico:

“Il futuro di Sarri non è in discussione, sono qui da dieci anni e per nove siamo stati primi in classifica, ho vissuto cinque anni di Allegri con nove titoli su dieci più le Supercoppe. Dopo ogni pareggio e dopo alcune vittorie c’è stata qualche riunione interna, ormai siamo abituati e ci ridiamo sopra, così come abbiamo fatto con Sarri. Sarà senz’altro lui l’allenatore della prossima stagione”.

Dichiarazioni dovute, ovviamente, poco prima di un match importantissimo. Nonostante le parole del direttore sportivo dei piemontesi, le voci su un possibile addio di Maurizio Sarri a fine anno non cessano. Carolina Morace a Sky Sport ha lanciato la candidature di Stefano Pioli, attuale mister di un Milan che, dopo il lockdown, sta esprimendo un calcio entusiasmante:

“Alla Juve non hai tempo. Lui stesso ha detto che la squadra fa fatica a fare quello che chiedo, quando un allenatore dice così dice cose importanti. Mi viene in mente quando al Chelsea voleva sostituire Kepa e non voleva uscire. Non possiamo mettere in discussione quanto fatto da Sarri sin qui ma qualcosa non va. Il miglior sostituto migliore Allegri? No, Pioli. Ha allenato Milan e Inter…”

Una possibilità che, per adesso, sembra remota per “colpa” della concorrenza serrata che potrebbe trovare sul suo cammino verso la Mole Antonelliana il tecnico dei rossoneri.

Pochettino, Spalletti ed Inzaghi osservano

Nelle ultime ore era balzato agli onori della cronaca il nome di Mauricio Pochettino, ex tecnico del Tottenham finalista di Champions League. Il profilo dell’argentino è molto interessante ma, in questa corsa, non è il solo che potrebbe “scaldare” il cuore dei tifosi juventini: chance potrebbero averne anche Luciano Spalletti, attualmente senza panchina, e proprio il rivale scudetto Simone Inzaghi che, attualmente, ha un contratto con la Lazio fino al 2021. Sarri permettendo, ovviamente.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button