Cinema

“Platoon”, la vittoria agli Oscar di Oliver Stone e le critiche al film

Benvenuti nell’universo cinematografico di Movie Award. Faremo un viaggio alla scoperta di un film che ha trionfato agli Oscar. Parleremo di Vietnam, guerre, orrori e coraggio. Abbiamo dedicato la puntata di oggi a “Platoon” di Oliver Stone.

“Io ora credo, guardandomi indietro, che non abbiamo combattuto contro il nemico… abbiamo combattuto contro noi stessi. E il nemico era dentro di noi. Per me adesso la guerra è finita, ma sino alla fine dei miei giorni resterà sempre con me. Come sono sicuro che ci resterà Elias, che si è battuto contro Barnes per quello che Rhah ha chiamato: il possesso della mia anima”

Cosi dice il personaggio di Chris in “Platoon” raccontando la sua storia. Un racconto di sangue, orrore e coraggio con cui Oliver Stone ha portato sullo schermo la sua esperienza di reduce del Vietnam realizzando forse il suo film più duro e famoso. Una pellicola che fece conoscere il grande regista americano in tutto il mondo per aver svelato la vera faccia di una guerra sporca attaccando duramente la sua America come farà in moltissimi altri film.

“Platoon”, la vera faccia della guerra

Il trailer di Platoon, fonte HOME CINEMA TRAILER

Stone aveva vissuto sulla sua pelle l’orrore del Vietnam venendo decorato per tre volte. Quello che fa in questo film è far comprendere al pubblico cosa provassero i soldati americani nello scoprire la vera faccia dell’orrore della guerra in Vietnam con la sua disumanità e non quella falsa di chi crede di combattere contro il comunismo.Platoon” in realtà racconta una guerra sporca dove si deve combattere per restare in se stessi e non perdere la propria anima. È una guerra dove si torna con sensi di colpa per il male fatto e per essere sopravvissuti. Stone fa comprendere tutti questi significanti nascosti realizzando un film estremamente potente.

La vittoria agli Oscar e le critiche

Quando Oliver Stone trionfò nel 1987 con “Platoon” agli Oscar, conquistò letteralmente buona parte del pubblico e della critica. Tuttavia non mancò chi definì quella di Stone una vittoria immeritata a scapito di film più meritevoli come “Mission” che perse anche per la colonna sonora nonostante la firma di Morricone. “Platoon” fu inoltre accusato di razzismo contro i neri per aver stereotipato e raccontato come vigliacchi i personaggi dei soldati afroamericani presenti nel film.

Stefano Delle Cave

Adv
Adv

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button