Calcio

Premier League, Boxing Day: bene Arsenal e Liverpool, male il Leicester

Archiviata la pausa per i Mondiali in Qatar, i club di Premier League sono già tornati in campo. Dopo le sfide di Carabao Cup giocate la scorsa settimana, nella giornata di ieri è andato in scena il Boxing Day, il tradizionale appuntamento del campionato inglese del 26 dicembre che quest’anno è coinciso con il turno 17, il quale proseguirà fra oggi e domani con le 3 partite rimaste. Ecco quindi i risultati dei 7 match disputati ieri.

Premier League, Boxing Day: la sfida delle 13:30, Brentford-Tottenham

Pari e spettacolo nel lunch match fra i ragazzi di Conte e quelli di Frank, arrivati all’incontro di ieri con obiettivi differenti ma con la stessa voglia di vincere. Le Bees, infatti, andavano a caccia dei 3 punti per accorciare sulla zona Europa mentre gli Spurs avevano bisogno di mettere altra legna in cantina per blindare il quarto posto e allungare sullo United.

Il risultato è uno spettacolare 2-2 che però scontenta un po’ tutti, con i padroni di casa che gettano via il doppio vantaggio ottenuto grazie ai gol di Janelt e Toney rispettivamente al minuto 15 e 54 e gli ospiti che si rammaricano per aver lasciato giocare gli avversari per praticamente un’ora. Il pareggio del Tottenham arriva nell’arco di 6 minuti (fra il 65esimo e il 71esimo) grazie alle firme del solito Kane e di Højbjerg, che permettono alla squadra di Conte di portarsi solo a +4 sul quinto posto dei Red Devils, che con 2 partite in meno hanno la chance per il sorpasso.

Premier League, Boxing Day: bene Arsenal e Liverpool, male il Leicester
Photo credits: Tottenham Hotspur

Le sfide delle 16:00, Crystal Palace-Fulham e Leicester-Newcastle

Tanti gol nelle 4 partite del pomeriggio, dove sono crollate tutte le squadre padrone di casa. A Selhurst Park, infatti, è il Fulham a passeggiare su di un Crystal Palace rimasto in 9 dopo il rosso diretto sventolato a Mitchell al 34esimo e il doppio giallo rimediato da Tomkins al 57esimo. I Cottagers, comunque, sbloccano l’incontro al 31’ (sull’11vs11) grazie a Reid e trovano il raddoppio con Ream al 71’. Al minuto 80 è invece Mitrović a chiudere i conti grazie al suo decimo gol stagionale in Premier.

Tutto facile anche per il Newcastle, che si porta al secondo posto in classifica almeno per una notte grazie al 3-0 senza appello rifilato a domicilio al Leicester. Partenza choc degli ospiti, che dopo 3’ trovano il vantaggio grazie al rigore trasformato da Wood e già al 7’ si portano sul 2-0 con Almiròn. Il 3-0 arriva al minuto 32 e porta la firma di Joelinton, che chiude i conti e permette ai suoi di giocare un secondo tempo in gestione.

Le altre sfide delle 16:00: Everton-Wolverhampton e Southampton-Brighton

Decisa all’ultimo respiro, invece, la sfida salvezza fra Wolverhampton ed Everton. Grazie alla seconda rete consecutiva di Aït Nouri arrivata al minuto 95 gli Wolves abbandonano così l’ultimo posto in classifica e si portano ad una sola lunghezza dalla 17esima piazza dell’Everton. Il match, in realtà, sembrava essersi messo sulla strada giusta per i padroni di casa, che avevano trovato il vantaggio al 7’ con Mina, mentre al 22’ era arrivato il pareggio di Podence. All’ultimo pallone della gara la doccia fredda e la grande gioia per gli uomini di Lopetegui, alla sua prima vittoria in Premier.

Pochi problemi anche per il Brighton di De Zerbi, che al St. Mary’s Stadium abbattono per 3-1 il Southampton fanalino di coda, portandosi così a -2 dalla zona Europa. Il vantaggio dei Seagulls arriva al quarto d’ora e porta la firma di Lallana, mentre il raddoppio è l’autorete di Perraud al 35’. 3-0 firmato da March, mentre il gol della bandiera dei padroni di casa è ad opera di Ward-Prowse, che sbaglia il rigore ma segna sulla respinta.

Premier League, Boxing Day: bene Arsenal e Liverpool, male il Leicester
Photo credits: Brighton & Hove Albion FC

Premier League, Boxing Day: le sfide delle 18:30 e delle 21:00

Vittoria esterna anche per il Liverpool, che alle 18:30 vince a Birmingham contro l’Aston Villa e prosegue la sua rimonta in classifica nonostante un Darwin Nuñez ancora irriconoscibile. A Klopp serve il miglior Salah, che al 5’ firma il gol dell’1-0 e al 37’ sforna l’assist per il raddoppio di Van Dijk. Al 59’ i Villans riaprono l’incontro grazie a Watkins, ma all’81esimo è il classe 2004 Bajčetić a chiudere i giochi grazie al suo primo gol con la maglia dei Reds (in 8 presenze fra campionato e coppe), che vale il 3-1 finale.

È l’Arsenal, infine, a chiudere il Boxing Day 2022. I Gunners certificano il primo posto in classifica grazie al 3-1 rifilato al West Ham. Gli Hammers spaventano, e non poco, la squadra di Arteta, che si vede annullare un gol dal Var al minuto 5 per poi passare in svantaggio 20 minuti più tardi grazie al penalty trasformato da Benrahma. Il vantaggio della squadra di Moyes dura fino ad inizio ripresa, quando prima Saka, al 53’, e poi Martinelli, al 58’, ribaltano il risultato in favore dei padroni di casa. Il 3-1 arriva al 69’ grazie a Nketiah (sul secondo assist di Ødegaard), che trafigge Fabiański e lancia i suoi a +7 sul Newcastle, secondo e con una partita in più, in attesa del City. Sprofonda, invece, il West Ham, 16esimo e ad una sola lunghezza di vantaggio sul 18esimo posto del Wolverhampton.

17esima giornata di Premier League: le sfide ancora da giocare

Il 17esimo turno di Premier andrà avanti fino a domani, quando verrà chiuso da Leeds-Manchester City. Citizens obbligati a vincere per rispondere al successo dei Gunners e riportarsi a -5. Alle 18:30 di oggi, invece, il Chelsea a Stamford Bridge vuole proseguire la sua risalita dalla nona posizione contro il Bournemouth, costretto a guardarsi alle spalle, con una zona retrocessione sempre più vicina. Alle 21:00 di questa sera, invece, sarà il turno del Manchester United, che con un eventuale successo sul Nottingham Forest ad Old Trafford si porterebbe a -1 dal Tottenham.

Seguici su Google News!
Autore: Alessandro Salvetti.

Crediti foto: pagine Facebook ufficiali Arsenal, Tottenham Hotspur e Brighton & Hove Albion FC.

Back to top button