Alexander Sims conquista la prima Superpole della stagione della Formula E nel tracciato di Ad Diriyah davanti alle due Mercedes di Vandoorne e De Vries. Il campione del mondo Vergne scatterà in undicesima posizione.

Qualifiche ePrix Ad Diriyah 2019 1/2 – Ci siamo per le prime qualifiche della stagione della Formula E. Nelle due sessioni di prove libere hanno dominato le due Envision Virgin Racing di Frijns e Bird. Riusciranno a confermare quando di buono fatto nelle FP1 e nelle FP2 ?

Qualifiche ePrix Ad Diriyah 2019 1/2 – Le fasi eliminatorie

Ricordiamo che da quest’anno il pilota più veloce di ogni batteria, riceverà un punto valido per il campionato. Nel primo gruppo, sfavorito da una pista molto sporca per via della sabbia, troviamo i migliori piloti della stagione scorsa. Il più veloce è Vergne con il tempo di 1.16.129. Poco distanti Frijns e Buemi. Più indietro invece Evans, Di Grassi e Da Costa, quest’ultimo ad oltre due secondi dal compagno di squadra.

Il secondo gruppo va, come era prevedibile, più veloce del primo gruppo per via della pista meno sporca. Sam Bird realizza un ottimo 1.14.946, che sarà molto difficile da superare. Buona qualifiche anche per D’Ambrosio e soprattutto Lotterer, con la debuttante Porsche, piazzandosi momentaneamente in seconda e terza posizione. Rowland, nonostante abbia toccato il muro nel giro veloce, si piazza in quarta posizione, deludono invece Wehrlein ed Abt, al momento settimo e nono e quindi già fuori dalla lotta alla Superpole.

Qualfiche ePrix Ad Diriyah 2019 1/2
Nelle combinata delle batterie Sam Bird era stato il più veloce – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti (Klamat)

Il terzo gruppo va in gran parte bene, ma messuno riesce a superare il tempo di Bird. Il più veloce della terza batteria è Vandoorne con la debuttante Mercedes e distante due decimi dal pilota inglese di Virgin Racing. Al momento Mortara, Sims e D’Ambrosio sono il lotta per la Superpole, mentre Gunther e Massa deludono e partiranno molti indietro, cosi come tutti i piloti del primo gruppo.

Qualfiche ePrix Ad Diriyah 2019 1/2 Lotterer
Lotterer partirà in settima posizione con la sua Porsche – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti (Klamat)

L’ultimo gruppo è formato dai rookie della categoria. De Vries è il più veloce di questo gruppo e si piazza in seconda posizione nella classifica generale, dietro di 81 millessimi da Bird, davanti di oltre un decimo sull’altra Mercedes di Vandoorne ed eliminando dalla lotta alla Superpole Lotterer. Nelle retrovie Hartley, Jani e Ma Qinq Hua. Partiranno in ultima fila invece Calado e Muller, andati entrambi a muro nel giro veloce.

Qualifiche ePrix Ad Diriyah 2019 1/2 – La Superpole

I primi magnifici sei che lotterranno per la prima Superpole della stagione sono: Bird, De Vries, Vandoorne, Mortara, Sims e D’Ambrosio. Il primo a scendere in pista è D’Ambrosio con un tempo di 1.15.539, che facilmente verrà superato da tutti. Sims supera agevolmente il tempo del pilota di Mahindra realizzando un interessante 1.14.563. Mortara si mette in mezzo tra i due piloti a mezzo secondo da Sims. Vandoorne porta la sua Mercedes al momento in seconda posizione a 276 millessimi dal pilota BMW.

Qualifiche Ad Diriyah 2019 1/2
La classifica completa delle qualifiche del primo ePrix ella stagione – Photo Credit: FIA Formula E

L’altra Mercedes, ovvero quella dell’attuale campione del mondo F2 Nyck De Vries, si piazza in terza posizione, sbagliando l’ultima curva, in un giro che l’avrebbe portato sicuramente in Pole Position. L’ultimo a scendere in pista è Bird, che sbaglia gravemente in Curva 2 e si piazza in quinta posizione. Quindi Alexander Sims, inizia la stagione, come aveva concluso lo scorso anno, ovvero con una bella Pole Position davanti a Vandoorne. Seconda fila composta da De Vries e Mortara. In terza fila troviamo Bird e D’Ambrosio. Lotterer partirà settimo con la sua Porsche. Il campione del mondo Vergne scatterà undicesimo. Male Massa solamente diciasettesimo.

FOTO QUALIFICHE EPRIX AD DIRIYAH 2019 1/2

Tutte le foto sono a cura di Angelo Lino Balzaretti – Klamat

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA