La Qualifying School è iniziata da due giorni, ma quali sono i giocatori più blasonati presenti alla gara? C’è anche un italiano, Matteo Manassero

Qualifying School – classifica degli italiani

Gli italiani al Final Stage della Qualifying School sono tre e si trovano in alta classifica dopo due giri: Lorenzo Scalise (-7) 5° ed Aron Zemmer (-5) 13°. Purtroppo troviamo in difficoltà in fondo alla classifica Matteo Manassero (+7) 149°. La gara durerà ancora quattro giri e premierà con una carta sul tour maggiore i primi 25.

Qualifying School Aron Zemmer
Aron Zemmer (Credit: Italianprotour.com)

Gli ex-vincitori sul Tour

  • L’italiano Matteo Manassero, ha ottenuto quattro vittorie sul tour prima di compiere 20 anni per poi calare fino a perdere la carta lo scorso anno. Purtroppo non ha iniziato bene la gara rendendo quasi impossibile un recupero nei prossimi giorni.
  • Il francese Gary Stal ha conquistato nel 2015 l’Abu Dhabi HSBC Championship, quest’anno ha giocato solamente sul Challenge Tour. Ora si trova 107° in classifica a +1.
  • Lo spagnolo Gonzalo Fdez-Castano ha vinto ben 7 volte sul Tour, tra cui due Open d’Italia. Quest’anno non è però riuscito a mantenere la carta. È al 147° posto a +5, quindi le chance di riconquistare la carta sono quasi svanite.
  • Il francese Romain Wattel ha vinto nel 2017 il KML Open per poi perdere la carta quest’anno. Non un buon inizio per lui: 135° con lo score di +4, quindi con poche possibilità di passare.
  • Lo scozzese Marc Warren ha tre vittorie nel suo palmares, l’ultima nel Made in Denmark del 2014. Arriva però da una brutta annata essendo arrivato 217° in Race to Dubai. Ora si trova al 79° posto in par, può ancora recuperare.
  • Il francese Julien Quesne ha vinto due gare sul Tour, tra cui l’Open d’Italia nel 2013. Ha perso la carta nel 2017 a seguito di una brutta annata. Ha il risultato di -1 e si trova al 65° posto, con ancora possibilità di recupero.
  • Lo spagnolo Alejandro Canizares ha al suo attivo due vittorie, la più recente nel 2014: il Trophée Hassan II. Arriva da tre brutte annate sul European Tour. È al momento ottavo a -6, riuscirà a mantenere la posizione?
  • Il francese Gregory Bourdy ha vinto ben quattro volte, l’ultima nel 2013. Ha perso la carta nel 2018. Si trova ora in 65° posizione a -1.
  • Il gallese Jamie Donaldson ha partecipato alla Ryder Cup vittoriosa nel 2014 e ha vinto tre gare. Arriva purtroppo da due annate negative. Si è sfortunatamente ritirato dal torneo.
  • Il tedesco Marcel Siem ha portato a casa quattro gare, l’ultima nel 2014 con il BMW Masters. Arriva anche lui da due anni negativi. Si trova al 107° posto con lo score di +1.
Alejandro Canizares (Credit: Skysports.com)

Se dovesse finire oggi la gara molti di questi campioni finirebbero senza carta lasciando il tour maggiore. Solamente Alejandro Canizares guadagnerebbe di nuovo il diritto di gioco sullo European Tour. Mentre, per quanto riguarda gli italiani, Zemmer e Scalise salirebbero di categoria, ma è soltanto l’inizio di una lunga e faticosa gara.

Per altri articoli sul golf cliccate qui.

Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA