L’ex Pallone d’Oro e stella della Nazionale brasiliana e del Milan ha rifilato una bordata clamorosa all’attuale centrocampista dei rossoneri. Ecco il post incriminato del campione carioca.

Rivaldo non ci è andato tanto per il sottile con Paqueta, giovane centrocampista dei rossoneri e del Brasile. Ma perché tutto questo astio? È semplice: l’ex campione del Barcellona ha criticato aspramente, attraverso il suo profilo Instagram, la scelta di Tite, CT dei verdeoro, di affidare la maglia numero dieci al ventiduenne del Milan. Decisione definita triste, senza mezze misure, dall’uomo nato a Recife.

Il post incriminato di Rivaldo: sarà polemica?

Un attacco davvero diretto, quello di Rivaldo. Ecco le parole che l’ex stella del calcio carioca ha scritto sul suo profilo ufficiale del famoso social network.

“Ho visto la partita tra Brasile e Argentina ed è stato molto triste vedere cosa è successo alla maglia n.10: l’hanno data Paquetá. Una maglia che è rispettata in tutto il mondo. Questa maglia non si può immaginare in panchina e tantomeno sostituita a metà tempo, perché è la maglia che il mondo conosce e rispetta, perché è stata indossata e onorata da Pelé, Rivelino, Zico, Rivaldo, Kaka’, Ronaldinho, Neymar. Il giocatore non è da biasimare, ma lo staff tecnico si, perché conosce il peso di questa maglia e anche quello potrebbe rappresentare per un 22enne che può avere un grande futuro con la squadra brasiliana – prosegue il post del campione del mondo 2002 -. Proprio come l’allenatore voleva proteggere Rodrygo, che sta giocando molto bene nel Real Madrid, per questa partita, avrebbe potuto proteggere Paquetà, impedendogli di giocare con quella maglia”.

Il giocatore sarà anche da “non biasimare” ma, con questo post, Rivaldo rischia di gettare delle clamorose ombre su Paqueta, talento brasiliano che attende ancora di sbocciare definitivamente con il Milan nella nostra Serie A. Tutto questo scatenerà una polemica in Brasile? Attendiamo gli sviluppi…

Seguiteci su Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA