Calcio

Quel fenomeno di Karim Benzema

Il Pallone d’Oro Lionel Messi? No. Il grande Cristiano Ronaldo? Nemmeno. Il futuro numero uno del mondo Kylian Mbappé? Quasi, ma ancora no. Karim Benzema del Real Madrid? Sì, risposta esatta. La Champions League ha eletto a furor di popolo, nel suo scintillante e maestoso palcoscenico, il suo grande ed eterno imperatore. Un calciatore che passa troppo spesso, rispetto ai grandissimi nomi eletti da France Football, in secondo piano. Ed è un diletto contro il mondo del calcio. Nella serata di ieri, il Real Madrid è riuscito a rimontare lo svantaggio accumulato tra i primi novanta minuti di gioco e la prima parte della gara di ritorno commissionando un fantastico 3-1 al PSG degli sceicchi. Una vittoria che, aggregata al match d’andata, legifera la qualificazione degli spagnoli ai quarti di finale della competizione con un 3-2 finale. Un’affermazione straordinaria nel segno del franco-algerino che imprime il suo nome nella storia dei Blancos.

Karim Benzema supera Di Stefano nella notte dei campioni

Un manga, poi trasposto in un anime portato anche nella tv italiana, parlava della “Stella della Senna“, eroina francese attiva durante la Rivoluzione Francese. Il protagonista di questa straordinaria vicenda sportiva arriva, invece, da un’altra città transalpina che si affaccia su uno specchio d’acqua diverso: è Karim Benzema, la “Stella del Rodano” nata a Lione. La sfida di Champions League di ieri ha impresso il nome del transalpino ancor di più nella storia del calcio e del Real Madrid: la tripletta realizzata contro il PSG ha qualificato gli iberici al turno successo di coppa e ha permesso all’ex OL di superare un certo Alfredo Di Stefano nella classifica dei marcatori all time del club.

Gli altri record

Tre reti in sedici minuti che valgono al francese diversi record. È la tripletta più longeva della Champions League che inchioda, oltretutto, i rivali Lionel Messi e Kylian Mbappé ad un ruolo di secondo piano. Niente male, davvero. Soprattutto perché il francese ex Monaco aveva realizzato il parziale 2-0 (uno all’andata) che stava indirizzando le sorti della qualificazione. In questa magica notte è stato superato anche Raul: il leggendario capitano si è fermato a quota 66 gol in Champions League, adesso Karim Benzema ne conta uno in più. Inoltre, è diventato il primo francese a realizzare tre triplette in uno tris di gare della coppa dalle grandi orecchie. Ed il franco-algerino promette di non fermarsi qui: lunga vita a Karim il grande da Lione.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – pagina Facebook Real Madrid CF)

Back to top button