Moda

“Quiet luxury”: il lusso dall’eleganza sobria e minimale

Stop allo sfarzo e al gusto eccentrico. Il quiet luxury pone al centro dello stile la qualità, ispirando brand come Bottega Veneta, Hermès, The Row e Peter Do, mentre la casa di moda Brunello Cucinelli cita Dostoevskij «La bellezza salverà il mondo» e per bellezza si intendono la semplicità e la grazia che impreziosiscono materiali che durano nel tempo e che contraddistinguono questa nuova tendenza dal passo felpato.

Ecco come riconoscere la quiet luxury nello stile dei brand

In mezzo a brand e trend che mettono al primo posto l’immagine e propongono capi e accessori per non passare inosservati, la nuova concezione di lusso del quiet luxury elogia l’artigianalità. In questa tendenza, eleganza non fa rima con esibizione, bensì con discrezione e attenzione al dettaglio, come nel caso del marchio The Row, creato nel 2006 da Ashley e Mary-Kate Olsen.

Lo stile minimal e la scelta di colori sobri celebrano la finezza e il buongusto in contrasto alla mancanza di classe tipica dello stile eccessivo ed estroso.

L’esempio di Chanel

Distinguersi per la semplicità e la raffinatezza del dettaglio è l’arte che sta gradualmente conquistando il settore della moda, ma la filosofia del Less is more era stata argilla nelle mani di Gabrielle Bonheur Chanel, che ha brillantemente diffuso un gusto per il fascino senza tempo dell’eleganza navigando controcorrente.

Coco Chanel – Shirley MacLaine

La stilista francese infatti è sempre stata ricordata anche nei film a lei dedicati, per la capacità innata di rimuovere l’eccesso, ciò che non serve in modo da far risplendere la vera anima di un outfit. Un pensiero molto simile alla filosofia del “decluttering” che incoraggia a disfarsi del superfluo per ritrovare l’equilibrio.

Il quiet luxury dunque non può non essere parte dell’attuale collezione autunno-inverno 2022/2023 della parigina casa di moda Chanel. Nel dettaglio del bottone riconosciamo l’identità del marchio che arricchisce il tweed su giacche, cappotti, abiti e accessori.

Al centro c’è sempre il prodotto e l’obiettivo è presentare la qualità che brillano di luce propria. Privati dell’eccesso e di caratteristiche sgargianti, i tessuti tornano ad essere protagonisti incoraggiando l’occhio del cliente ad impratichirsi nella ricerca di materiali pregiati e promuovere la scelta di capi che diventano parte di un guardaroba che duri nel tempo grazie alla qualità.

Lara Luciano

Instagram

Back to top button