Politica

Quirinale, Mattarella il più votato: ecco che parte l’ironia social

Sebbene Sergio Mattarella abbia ribadito in più di un’occasione di non voler intraprendere un secondo mandato, i grandi elettori sembrano continuare a voler fare “orecchie da mercante”. Per carità, non sarebbe una novità, ma sta di fatto che rischiamo di andare incontro ad un pericoloso stallo. Le prime quattro giornate di votazione, infatti, non hanno portato all’elezione per il Quirinale del nuovo Capo di Stato. E ora non resta che sperare in quella prevista per domani. La cosa più preoccupante, però, a tratti quasi imbarazzante dal momento che denota l’incertezza totale in cui brancola la nostra attuale classe politica, è che, anche oggi, il più votato è stato proprio il Presidente uscente. Il che ha scatenato inevitabilmente l’ironia di molti utenti suoi social. Ma d’altronde, cos’altro aspettarsi di fronte ad una situazione del genere?!

Nelle scorse ore, in particolare, numerosi meme e tweet goliardici sono diventati virali sulle varie piattaforme virtuali. E a destare più scalpore, è stata una foto di Mattarella in versione “santino”.

L’ironia ai tempi delle elezioni per il Quirinale

Eleggere il Presidente della Repubblica dovrebbe essere una cosa seria. Anzi, serissima. Della massima importanza, per intenderci. Specialmente se teniamo in considerazione il periodo di emergenza pandemica da Covid-19 che stiamo attraversando. Eppure, i primi a prenderla “sotto-gamba”, per non dire “sotto-ascella” alla Gasparri, sono proprio quelli che dovrebbero con la massima urgenza adoperarsi per trovare il tredicesimo inquilino del Quirinale. E invece, no. La maggior parte, difatti, preferisce di gran lunga mandare avanti uno scarica barile che sicuramente non fa bene a nessuno, men che meno al Paese. Mentre quei pochi che restano, al di là di chi si astiene, sperano in un ripensamento di Mattarella, tant’è che oggi lo hanno votato in ben 150.

Dunque, visti i recenti sviluppi, l’unica alternativa che ci resta è quella di riderci un po’ su. Così, giusto per farcela prendere a bene (altrimenti ci sarebbe da piangere!). E per l’appunto, i vari tweet comparsi ultimamente on line lasciano poco spazio all’immaginazione su quale l’umore della popolazione. Al di là delle scritte sarcastiche e di quegli scatti che vedono un Mattarella fuggire via o spacciarsi per qualcun altro, ci sono dei fonomontaggi sicuramente divertenti. Ad esempio, ce n’è uno che vede il Presidente fuggire dalla finestra del Colle aggrappato a delle lenzuola. Oppure quello di San Sergio, al quale gli italiani rivolgono le loro preghiere.

Che dire, va bene che un pizzico di ironia non guasta mai. Ma viste le circostanze, forse, questa dovrebbe farci ampiamente riflettere a tutti, specialmente agli habitué delle aule parlamentari.

Scritto da Diego Lanuto.

Per rimanere aggiornato sulle ultime news, seguici su: Facebook, Instagram, Twitter.

Back to top button