Informare

Radio Roma Capitale, recensioni

Una cosa interessante di cui potremmo parlare ora che affrontiamo questo argomento dal titolo Radio Roma Capitale recensioni, l’argomento dei podcast che è un argomento che ormai interessa molte persone, perché tutti ne abbiamo sicuramente sentito parlare e molto probabilmente ne abbiamo visto uno e più di uno, ma se ci pensiamo bene fino a qualche decennio fa nemmeno esisteva la parola

 E secondo alcune statistiche addirittura in un paese come gli Stati Uniti che ha fatto da pioniere in questo campo e non solo almeno una persona su tre dai 12 anni in su ne ascolta almeno una al mese e parliamo quindi di almeno 100 milioni di persone, e  già questo ci dà un’idea abbastanza precisa del fenomeno di cui stiamo parlando

 Per quanto riguarda la definizione di un podcast parliamo praticamente di un programma in stile radiofonico   che poi chiunque abbia una connessione internet ha la possibilità di ascoltarlo proprio perché parliamo di un qualcosa che viene distribuito on-line

Un’altra cosa è molto interessante rispetto a questo  commercio, e che parliamo di un mezzo molto flessibile perché possiamo parlare come podcast di un singolo episodio o anche di una serie con decine e decine di episodi e soprattutto parliamo di un qualcosa che può avere varie lunghezze che si va da qualche minuto anche a ore e dipenderà anche dall’argomento di cui si parla naturalmente

 Poi c’è anche da dire che questi podcaster che praticamente sono quelle persone che li producono ma sicuramente che li presentano li possono mettere sia ome programma registrato o anche dal vivo magari su piattaforme come YouTube o come twitch che da questo punto di vista sono in prima linea

 Ci sono vari tipi di podcast e in genere possiamo parlare di un po’ di casa a tema in cui ci si ascoltano episodio individualmente, fermo restando che poi dipenderà dal argomento ma potrebbe darsi che ci serve ascoltarli in serie e tutti gli episodi per poter comprendere meglio quello di cui si sta parlando

 Poi ci sono i podcast cosiddetti in sequenza e questi come dice la parola stessa bisogna ascoltarli uno dopo l’altro come fosse una serie TV e  quindi non ìn ordine prestabilito per poter comprendere nei dettagli la storia e poi parliamo di quelli indipendenti che ognuno li può ascoltare ogni episodio senza dover per forza ascoltare gli altri, perché diciamo che  ognuno  e ogni storia a sé

 Per quanto riguarda la storia del podcast  è collegato all’iPod che è stato lanciato nel 2001 e con la sua uscita c’è stato anche il rilascio di radio e piattaforme di streaming musicale come Pandora e poi quando questo hai  guadagnato una certa popolarità le persone iniziano a cercare di scaricare programmi radiofonici su questi dispositivi loro

 Per quanto riguarda le persone coinvolte parliamo degli Imprenditori  Dave Winer e Adam curry che hanno creato un software che si chiama really simple syndication, e che veniva chiamato anche ipodder  grazie al quale praticamente potevamo scaricare le trasmissioni radio da internet sugli iPod

Sempre più persone in Italia e nel mondo sono interessate al format dei podcast

 Per quanto riguarda l’origine della parola non si hanno certezze ma quello di cui si ha certezza assoluta è che la popolarità degli stessi è arrivata in tutto il mondo dopo il 2004 semplicemente perché in quell’anno c’è stato il primo fornitore di servizi podcast e addirittura nel 2005 la parola podcast è stata la parola dell’anno per il Next Oxford American dictionary e quello ci fa capire dell’importanza che ormai aveva assunto nel mondo

 E come già dicevamo nella prima parte come stiamo accennando, e  Ora comunque il Paese capofila sono tra gli Stati Uniti e già nel 2019 almeno 90 milioni di loro li ascoltavano mensilmente e poi i numeri so man mano  aumentati gradualmente non solo in America,Ma anche in tutta Europa e non solo

Per quanto riguarda i vari Format di podcast teniamo presente che ce ne stanno di tanti tipi ed ecco perché dicevamo dal titolo di questa seconda parte che attirano sempre più   persone perché riescono a raggiungere vare nicchie per esempio ci sono quelle in stile giornalismo investigativo o ci sono quelli che riguardano le interviste e quindi riguardano per esempio le interviste di personaggi famosi che si racconta in maniera molto più intima che la classica intervista fredda e formale che troviamo in una televisione anche per l’ambiente che viene creato per fare un podcast

 E questi si chiamano i cosiddetti podcast conversazionali in cui ci sono dei conduttori che ne presentano i contenuti in stile Show e poi ci sono quelli stile game Show dove ci sono dei concorrenti che competono tra loro e anche quelle dove ci sono le persone che contribuiscono alla discussione e comunque ne stanno nascendo sempre  di diversi generi

 Per quanto riguarda le differenze tra podcast e radio intanto diciamo che la radio è stata fondamentale nella creazione dei podcast,però ci sono delle differenze perché per esempio per quanto riguarda la qualità della produzione molti podcast includono musiche di sottofondo e ed effetti sonori così come i podcast possono includere elementi visivi di immagine

 E oltre al fatto che podcast e In molti casi come abbiamo già accennato approfondiscono un argomento in più episodi, mentre molti programmi radiofonici per esempio quelli della terra o del mattino usa un altro tipo di stile e perché si utilizzano con chi è connesso in quel momento e infine non in ultimo il fatto che comunque il mezzo di trasmissione dei podcast è internet e questo cambia tanto

  Per quanto riguarda la loro struttura in genere c’è un riassunto di quello che è successo nell’episodio precedente e se parliamo di quei Podcast settimanale sequenziali c’è qualche minuto di introduzione e poi una parte di contenuto e anche una parte di pubblicità e poi si arriva alla conclusione dello stesso

Back to top button