La nota casa di bevande Red Bull abbandonerà il team Tech3, la notizia sarebbe stata resa nota in occasione del GP di Stiria, dove tra l’altro vinse proprio Miguel Oliveira, appartenente al team francese. Il team satellite, presente in Moto3, MotoGP e MotoE, riuscirà a trovare un rimpiazzo?

Red Bull abbandonerà la Tech3
Red Bull abbandonerà la Tech3, foto dello sponsor Red Bull Cola sulle tute dei piloti della Red Bull KTM Tech3 – Photo Credit: Red Bull KTM Tech3 Official Twitter Page

Contratto recesso

Secondo le indiscrezioni, l’azienda produttrice di Energy Drink avrebbe deciso di interrompere la collaborazione prima della scadenza ufficiale del contratto, prevista per la fine del 2021. A quanto pare gli ottimi risultati raggiunti nelle gare antecedenti al GP di Stiria, non avrebbero convinto il colosso austriaco.

Brutto colpo quindi per il team di Hervé Poncharal che si ritrova in una situazione molto scomoda nonostante le ottime prestazioni del team satellite; ma la decisione apparterrebbe solamente alla casa madre: “Non sono coinvolto nei negoziati, quelli spettano a KTM”.

Red Bull abbandonerà la Tech3
Red Bull abbandonerà la Tech3. Herve Poncharal, capo del Team Red Bull KTM Tech 3 – Photo Credit: MotoGP.com

Di certo tutto ciò non gioverà l’immagine della Tech3 data l’improbabilità che ha il team di “allearsi” con un altro sponsor dello stesso settore; il motivo? Vi basti pensare alle migliaia di sessioni fotografiche congiunte tra team ufficiale e satellite o all’Hospitality condivisa; tale convivenza non sarebbe possibile, pena l’invalidità del contratto anche per il team principal.

Team satellite? No grazie

La KTM, ed in particolare Pit Beirer, non ha mai voluto definire la Tech3 come un team satellite, bensì come un’unica grande famiglia che mette in condivisione gli stessi materiali, sviluppi e soprattutto sponsor. Red Bull, che faceva appunto da comun denominatore tra il team ufficiale e quello “derivato”, era in grado di fornire i vantaggi economici e finanziari necessari per permettere alla Tech3 di restare al passo con i grandi team presenti nel paddock:

“Perché in questo modo possiamo dimostrare che Hervé non gestisce un team clienti “vecchio stile” in cui era necessario riunire faticosamente 25 piccoli sponsor. Grazie alla Red Bull, possiamo dimostrare che Tech3 ottiene materiali equivalenti in MotoGP e che competiamo come un’unica unità, con quattro veri piloti ufficiali. Non vogliamo un team satellite!”.

Queste sono state le parole di Pit Beirer, direttore sportivo KTM, alla presentazione del team Tech3 nel 2019 (anno d’esordio in MotoGP) che rendono chiara la visione e la filosofia che ha la casa austriaca. Tutti uniti per crescere insieme.

Red Bull abbandonerà la Tech3
Red Bull abbandonerà la Tech3. Pit Beirer nel box KTM – Photo Credit: MotoGP.com

La KTM continua a crescere

Non è ancora chiaro il motivo per cui la Red Bull abbandonerà la Tech3, anche perchè il 2021 si sarebbe prospettata un’ottima annata per la KTM. Ricordiamo infatti che il prossimo anno il team sarà composto dall’esperto Danilo Petrucci ed dal giovane talentuoso Iker Lecuona, un duo niente male. Anche in Moto3 la situazione del team sembrerebbe essersi risollevata; nell’ultima gara di Misano infatti il team Tech3 è riuscito a piazzarsi 7° grazie ad un ottimo Deniz Öncü ed un Sasaki 14° ma in continuo e netto miglioramento.

Red Bull abbandonerà la Tech3
Red Bull abbandonerà la Tech3. Deniz Öncü in sella alla sua Red Bull KTM Tech3 Moto3 in occasione del secondo GP di Misano – Photo Credit: Red Bull KTM Tech3 Official Twitter Page

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA