10.1 C
Roma
Aprile 18, 2021, domenica

Red Bull Ring invariato. L’incidente del 2020 non influirà sul layout

- Advertisement -

A quasi 8 mesi di distanza dal terribile incidente avvenuto al Red Bull Ring, ancora ci si domanda se sia sicuro lasciare il tracciato invariato. Lo scontro fortunatamente sfiorato che ha visto coinvolti la moto di Morbidelli e Valentino Rossi, ha immediatamente destato particolare scalpore in materia di sicurezza ma a quanto pare il tracciato non varierà la sua configurazione.

Ricordiamo che dopo il terrificante incidente mancato, a distanza di una settimana, vennero installate delle barriere nella parte interna al tornante stretto della curva 3, per impedire ulteriori incidenti potenzialmente fatali. Dopo i due GP del 2020 si è poi discusso se fosse necessario ridefinire il layout della pista, magari aggiungendo una chicane in curva 2. Ecco quindi la decisione della FIM.

La FIM rassicura

La Federazione Internazionale è stata chiara sul circuito di Spielberg: l’attuale layout verrà utilizzato anche per il 2021. Andy Meklau, direttore di gara per il GP del Red Bull Ring, rassicura tutti (e specialmente i piloti) che anche se il tracciato non cambierà, non vuol dire che la pista rimarrà invariata.

“La sicurezza è la nostra massima priorità. Se le moto diventano ancora più veloci si potrà discutere se aggiungere o meno una chicane. Il circuito è stato omologato per il 2021 ed è così che si gareggerà nel week-end del Gran Premio. Tutto è stato realizzato secondo i requisiti imposti dalla FIM. In qualità di responsabile posso solo dire che una gara deve svolgersi nella più totale sicurezza per tutti i soggetti coinvolti”.

Andy Meklau non esclude un eventuale riadattamento del circuito se le prestazioni dei prototipi di MotoGP o F1 dovessero cambiare:

“La sicurezza rimane la nostra massima priorità – ripete – Se le moto diventeranno ancora più veloci, allora si potrà discutere di nuovo se aggiungere o meno una chicane; ma tutto dipenderà dalla FIM. Ovviamente le piste si adatteranno nel corso degli anni. Una pista da corsa è sempre in continuo sviluppo; qui al Red Bull Ring abbiamo implementato molto negli ultimi 10 anni in materia di sicurezza”.

Red Bull Ring invariato
La Yamaha di Franco Morbidelli che finisce sul circuito sfiorando Rossi e Viñales – Photo Credit: MotoGP.com

Quest’anno il GP d’Austria si disputerà il 15 Agosto, ci auguriamo di non assistere più ad incidenti come quello dello scorso anno.

SEGUICI SU:

📷 INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
📹 YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
🐦 TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
🎙️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
📱 PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
📰 NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Andrea Perfetti

Red Bull Ring invariato Red Bull Ring invariato Red Bull Ring invariato Red Bull Ring invariato Red Bull Ring invariato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Andrea Perfettihttps://metropolitanmagazine.it/author/andrea-perfetti/
Salve, sono Andrea, studente di ingegneria meccanica e appassionato di motori sin da quando ho memoria. La mia specialità è la MotoGP, ma state pur certi che potrei parlare per ore anche di qualsiasi altro oggetto che abbia delle ruote e che possa correre!
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -