Regolamento MotoGP: ridefinito in casi di gara interrotta

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Si è discusso parecchio durante la stagione delle regole in caso di gare interrotte ed in seguito riprese. In una riunione del 18 dicembre la Grand Prix Commission ha chiarito le procedure da seguire in queste situazioni eccezionali.

Regolamento MotoGP – In vista della stagione 2019 del Motomondiale, la Grand Prix Commission, composta dal presidente Carmelo Ezpeleta (Dorna), Paul Duparc (FIM), Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), ha recentemente ridefinito il regolamento sportivo in caso di Gran Premio interrotto, per evitare in tali situazioni ulteriori dubbi dell’ultimo minuto per piloti e team.

Regolamento MotoGP – Bandiere rosse

Se la Direzione Gara decide di interrompere un GP, i marshal devono esporre le bandiere rosse al traguardo e in tutte le postazioni. In più devono accendere le luci rosse lungo la pista. In seguito a questa segnalazione i piloti devono immediatamente rallentare e tornare in pit-lane. Formeranno poi la classifica in base all’ultimo giro completato dal leader della corsa, seguito da tutti gli altri piloti che hanno fatto un giro completo prima dell’esposizione bandiera rossa.

Regolamento MotoGP: nuove regole in caso di interruzione gara
Ridefinito il regolamento in casi di interruzione gara. Fonte: Web

Regolamento MotoGP – Nuova griglia di partenza

Le regole attuali permettono ripartenze multiple nelle gare MotoGP. Nel caso in cui non fosse possibile ripartire, il risultato finale si baserà sulla gara svolta precedentemente, solo nel caso in cui i piloti abbiano completato cinque o più giri. La nuova griglia di partenza si baserà sull’ordine in cui è stata chiusa la gara precedente, con qualche eccezione. Chi ha un giro di ritardo partirà dalla pit lane, invece chi ha un distacco di due giri non farà parte della gara.

Regolamento MotoGP – Eccezioni

In caso di interruzione dopo la bandiera a scacchi, verrà realizzata una classifica parziale per i piloti che hanno tagliato il traguardo, guardando l’ultimo giro. Per quelli che invece non hanno preso la bandiera prima dell’interruzione, i commissari faranno la classifica parziale sul penultimo giro. La classifica completa sarà stilata unendo queste due parti.

Regolamento MotoGP: il caso dell'Argentina
La partenza confusionaria del GP argentino, con Miller e Marquez protagonisti. Fonte: Web

Un’altra eventualità riguarda la presenza di un pilota in pit lane: mentre il leader e tutti gli altri piloti in pista hanno completato l’ultimo giro prima della bandiera rossa, se quest’ultimo invece è rimasto in zona box, allora ci si baserà sul giro precedente. I piloti non in pista invece al momento dell’esposizione della red flag non compariranno in classifica.

SEGUICI SU:

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/