I campioni d’Italia in carica della Reyer Venezia stupiscono ancora una volta tutti e si prendono la Coppa Italia 2020, battendo in finale la favorita Happy Casa Brindisi per 73-67. Sembrava un finale scontato, quello della Final Eight di Pesaro, con Brindisi pronta a rifarsi della sconfitta in finale dello scorso anno contro Cremona ma non è stato invece così con la seconda delusione per i pugliesi. I veneti, qualificati da ottavi alla competizione, partono subito forte nel match e piazzano un importante 18-8 nei primi 10′. La reazione dei biancoazzurri è veemente e Banks e compagni accorciano nel secondo quarto per il meno quattro all’intervallo lungo.

Venezia appare comunque sempre in controllo e riesce a controllare anche nella seconda metà portando a casa il trofeo, guidata da un Daye (nominato MVP del torneo) da 13 punti e soprattutto da un Watt da 17. Non bastano a Brindisi i 27 di un super Banks che soffre però dall’arco con un 4/13 che pesa molto. Qui il tabellino del match.

Final Eight delle prime volte

L'immagine può contenere: 15 persone
La Reyer Venezia trionfa in Final Eight
(Photo by Reyer Venezia Facebook)

Una finale che ha portato a diverse “prime volte” la squadra di De Raffaele: per la prima volta nella storia la Final Eight è conquistata dalla squadra qualificatasi alla competizione con la testa di serie numero 8, dunque col percorso più difficile delle altre sulla carta. un’altra prima volta è quella della Reyer Venezia, al primo successo in questa competizione nella loro storia. Sarebbe stata una prima volta anche per Brindisi ma la squadra di Vitucci ha fallito la seconda finale di Coppa Italia consecutiva.

Seguici su Facebook e Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA