Il sabato vuol dire solo una cosa: pizza! Come si prepara?

Oggi tutti quanti a fare la Pizza? Giusto! Sabato vuol dire pizza!! E dopo il video di Pietro Fontana alle 14 su Fb che ha spiegato qualche regola base per fare una buona e perfetta pizza napoletana, noi adesso vi aiuteremo a trovare la ricetta semplice e veloce per voi!! Ricordiamo: ci vogliono solo 15 minuti per prepararla. dopo 7 o 8 ore di lievitazione. Iniziamo!

Bastano poche regole, ottimi ingredienti, un’impasto base di pochissimo lievito di birra (semplice da fare, morbido da lavorare e squisito al morso) e una serie di trucchetti che vanno dalla stesura alla cottura. Sottile, ma allo stesso tempo morbida, leggermente croccante sul fondo, con il classico “cornicione” bruciacchiato, saporita, profumata ma anche leggera e digeribile! Tanto che appena la porterete in tavola, tutti stenteranno a credere che l’avete preparata proprio voi! A casa!

Scelta degli ingredienti di prima qualità

Qualunque condimento decidiate di utilizzare, a meno che non si tratti di una a base bianca, vi consiglio di usare i pomodori pelati, evitate la passata di pomodoro perché eccessivamente densa e pastosa! Per la pizza ci vogliono i pelati. Al posto della mozzarella potete utilizzare Fior di latte. Evitate la bufala se non avete scelto un condimento crudo, perchè tira fuori troppa acqua in cottura!

Come stendere bene la Pizza

La stesura è un passaggio fondamentale per ottenere una pizza fatta in casa a regola d’arte. Il piano di lavoro d’essere sempre leggermente infarinato, così come le vostre mani. L ‘impasto non deve attaccare.

Partite da centro del panetto e picchiettate con i polpastrelli per allargare a cerchio ad una dimensione di circa 20 – 22 cm. Abbiate cura di lasciare un bordo un pò più gonfio di circa 1 cm, quello è il famoso “cornicione” come vuole la pizza napoletana. Che in cottura si rigonfia leggermente e diventa morbido.

Se invece volete realizzare la pizza romana bassa, basterà schiacciare anche i bordi.

I condimenti più buoni: oltre alla classica MARGHERITA

MARINARA: 400 gr di pomodori pelati frullati miscelati con un filo d’olio, sale e origano secco. Da aggiungere alla base rossa: aglio fresco tagliato a fettine, origano secco, olio e  facoltativo qualche filetto di acciughe.

CAPRICCIOSA: 400 gr di pomodori pelati frullati miscelati con un filo d’olio, sale, basilico. Da aggiungere alla base rossa : prosciutto cotto a fette, funghi trifolati, carciofini sott’olio, mozzarella sgocciolata, grana grattugiato, basilico, olive, olio.

Cuocere la pizza a regola d’arte

Una volta  stesa e scelto il condimento arriva il bello, ovvero la parte finale per ottenere un risultato perfetto.

Scaldate una piastra, quella che di solito si fanno le crepes va benissimo, meglio senza manico, ma va bene anche quella con, purchè la base sia liscia. Se non l’avete, niente paura, potete tranquillamente usare una padella antiaderente da 24 cm di diametro. Importantissimo che sia rovente e su fuoco alto.

Adagiatala stesa direttamente in piastra, sistemandola e allargandola. Adesso procedete velocemente : prendete la salsa realizzata e cospargetela al centro con un cucchiaio, lasciando libero il bordo (ovvero il cornicione) Aggingete del basilico, un filo d’olio. Controllate il fondo sollevando poco la pizza e vedrete che si è abbrustolito leggermente e nel giro di 1 minuto e mezzo la pizza si è già bella gonfiata :

Aggiungete i vstri ingredienti preferiti, terminate la cottura nel forno ed eccola pronta!

© RIPRODUZIONE RISERVATA