Serie A, Gasperini espugna la Capitale

L’Atalanta ritrova i tre punti in Serie A dopo il brutto k.o. europeo di Zagabria e il pareggio casalingo in A contro la Fiorentina. Il successo dell’Olimpico 2-0 sulla Roma ridà il sorriso a Gian Piero Gasperini

Continua il tour de force dell’Atalanta di Gasperini tra Serie A e Champions League. Dopo la grande rimonta contro la Fiorentina di Domenica (sotto di due gol, pareggia negli ultimi 20’ minuti grazie all’innesto di Ilicic e Gomez che cambiano il ritmo alla gara. Il pareggio di Castagne è al 95’).

Serie A
Castagne autore del gol nel recupero che regalato il pareggio della Dea contro la Fiorentina (PHOTO CREDITS: NAPOLISPORT.NET)

I nerazzurri hanno saputo reagire dimostrando di non sentirsi mai finiti,  facendo capire che Zagabria è stato solo un passaggio a vuoto.

Ieri sera invece è stata grande vittoria in trasferta contro la Roma, grazie al gol di Zapata entrato nella ripresa, e al sigillo nel finale di De Roon. La vittoria dell’Olimpico ha tramutato Gasperini in Alarico, comandate dei Visigoti che nel 410 conquistò e saccheggiò la Città Eterna nel famoso “Sacco di Roma“.

ROMA-ATALANTA

Questa è la sfida tra due mister che più privilegiano il bel gioco in Serie A seppure in modi diversi.

La squadra di Fonseca è ancora ballerina difensivamente ma sempre propositiva e con tanti giocatori giovani di talento.

Oltre a Dzeko, rimasto a Roma dopo essere stato ad un passo dall’Inter, tornato ad essere un punto di riferimento dell’attacco giallorosso, cosa che fa preoccupare un’Atalanta che ha subito già 8 gol in 4 giornate.

Serie A
Gasperini deve ancora sistemare i numerosi problemi in difesa vista i numerosi gol subiti in stagione finora (PHOTO CREDITS: Paolo Bruno/Getty Images)

Lo dice la classifica, quella di Roma è un match tra grandi, 4° contro 6° dopo solo 4 giornate, divise solo da un punto e con la Lazio di mezzo, un anticipo di quella che in inverno, può essere sicuramente una sfida da Champions League.

LA CRONACA

Il primo tempo però finisce sullo 0-0 e già questa è una sorpresa, considerando la propensione offensiva delle due squadre è questa fare già notizia.

Unica grande occasione per Dzeko pescato solo davanti a Gollini: grande risposta del portiere con una mossa d’anticipo indovinando in pieno la traiettoria del destro del bosniaco

Anche nella ripresa regna l’equilibrio nonostante la partita sia molto combattuta. Ci pensa Gasperini a dare una scossa al match con l’ingresso del bomber Duvan Zapata. Al 26′ il colombiano spacca la porta su assist di Freuler (dopo un errore in disimpegno di Veretout) e porta in vantaggio la Dea.

Serie A
Duvan Zapta ancora decisivo anche da subentrante per questa Atalanta (PHOTO CREDITS: BERGAMONEWS.IT)

Poi nel finale altra grande occasione con un palo di Zapata su una ripartenza di Hateboer ed infine il 2-0 bergamasco nel finale con De Roon, che insacca a porta vuota dopo un’uscita sbagliata di Pau Lopez su Pasalic.

Finisce così, con la prima sconfitta di Fonseca e una vittoria che lancia l’Atalanta in alto.

La Dea dimostra di essere viva e soprattutto di non aver subito il contraccolpo psicologico del brutto esordio di Champions League a Zagabria.

Gasperini porta a casa buoni segnali sia dalla rimonta contro la Fiorentina sia da questa bella vittoria contro una Roma in grande ascesa nelle ultime uscite in Serie A.

Ora qualche ora di riposo e Sabato alle 20.45 la Dea scenderà in campo di nuovo contro il Sassuolo di De Zerbi. Questa Atalanta non vuole più fermarsi, ora l’obbiettivo e portare la grinta delle ultime uscite anche in Champions League.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA