Calcio

Roma, questione arbitrale: Orsato è soltanto la punta dell’iceberg

La Roma viene da una sconfitta, quella di Torino contro la Juventus, che ha lasciato diversi strascichi polemici per la gestione della gara a livello arbitrale. Daniele Orsato è entrato nell’occhio del ciclone per diverse decisioni, all’interno dei novanta minuti di gioco, che hanno alzato un polverone pazzesco. I capitolini contano, in questa cronistoria di “orrori” dei direttori di gare, diverse partite con situazioni negative a sfavore: errori nel derby, l’espulsione di Pellegrini contro l’Udinese e la partita dello Stadium.

La gestione arbitrale del match: Orsato nell’occhio del ciclone

Juventus-Roma, andata in scena domenica alle ore 20.45, ha dato un altro segnale di quanto gli incroci tra le due società siano sempre accompagnati da discussioni e polemiche. Il fischietto di Schio, non solo per sue colpe, incappa in una serata storta che ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi della Roma: la rete dell’1-0 dei bianconeri è viziata da un tocco di braccio di Juan Cuadrado, il colombiano comincia l’azione che porta Moise Kean al gol. L’episodio che ha alzato il polverone delle polemiche capitoline arriva, però, a fine primo tempo: Tammy Abraham scappa via, sul contrasto con Giorgio Chiellini la sfera schizza buona per Henrikh Mkhitaryan che viene abbattuto da Wojciech Szczęsny che commette un netto fallo da rigore.

L’arbitro fischia la massima punizione repentinamente, senza accertarsi di veder conclusa l’azione. Perché il pallone, in effetti, termina sui piedi dell’attaccante inglese ex Chelsea che ribadisce in rete. Un gol che non esiste (non si può parlare di rete annullata perché il gioco era fermo) che ha infervorato i romanisti: sarebbe bastato attendere, come accade spesso in epoca di VAR, per non destare polemiche. Daniele Orsato non è nemmeno baciato dalla fortuna in questa serata così rocambolesca: la chiamata errata viene condita dall’errore di Jordan Veretout dal dischetto. Polemiche anche sul rigore? Sì. Il tiro dagli undici metri sarebbe da ripetere perché Giorgio Chiellini entra in aerea di rigore prima che il francese calci. L’arbitro non si accorge di quanto accaduto in area, ma anche in questo caso la VAR è silente e non aiuto il fischietto.

Roma, questione arbitrale: tanti errori contro i capitolini

La trasferta dell’Allianz Stadium non è l’unica sfida della Roma, in questo campionato, condita da errori arbitrali che hanno sfavorito i giallorossi: dall’espulsione troppo severa di Lorenzo Pellegrini nella gara contro l’Udinese (il capitano ha saltato il derby) all’episodio poco chiaro avvenuto durante Lazio-Roma, quando Nicolò Zaniolo è stato affossato in area di rigore e sulla ripartenza i biancocelesti, fin lì dominatori del match, si portarono sul 2-0. Quale sarà la strategia della Roma davanti a queste giornate negative dei fischietti? È attesa una prima mossa dal club dei Friedkin.

Lorenzo Tassi

Seguici anche su https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

(Credit foto – AS Roma pagina Facebook)

Back to top button