Roma-Udinese 1-0: Dzeko porta i giallorossi al quarto posto

Foto dell'autore

Di Andrea Mari

Roma-Udinese viene decisa da una rete, siglata nella ripresa, di Edin Dzeko. I giallorossi piegano i friulani fra le mura amiche dello stadio Olimpico.

Un lampo di Dzeko e la Roma vede la Champions League: i giallorossi battono 1-0 l’Udinese di Tudor e si posizionano, in attesa di Milan-Lazio, al quarto posto in classifica. La compagine di Ranieri bada al sodo: non brilla, crea molte occasioni da goal e porta a casa i tre punti col minimo scarto lasciando inviolata la porta di Mirante.

Roma-Udinese: precedenti e statistiche

Filotto per la Roma contro l’Udinese nelle ultime cinque gare disputate allo stadio Olimpico: i giallorossi hanno portato a casa l’intera posta in palio in tutti gli ultimi precedenti siglando 15 reti a fronte delle 5 incassate. La vittoria con maggior scarto è da ricercarsi nella stagione sportiva 1960-61: nell’occasione, i capitolini s’imposero con un roboante 6-1 ai danni dei friulani con tripletta di Manfredini. Il pareggio sul punteggio di 1-1 è, invece, il risultato più frequente (8 volte).

STATISTICHE IN SERIE A (ROMA IN CASA)
Giocate: 44
Vittorie Roma: 26
Pareggi: 12
Vittorie Udinese: 6
Gol Roma: 102
Gol Udinese: 49

STATISTICHE IN SERIE A (TOTALI)
Giocate: 89
Vittorie Roma: 45
Pareggi: 23
Vittorie Udinese: 21
Gol Roma: 163
Gol Udinese: 100

roma-udinese-serie-a
Salah, Perotti e Dzeko festeggiano allo stadio Olimpico (Credit: Il Messaggero)

Roma-Udinese: il tabellino

Roma (4-4-2): Mirante; Juan Jesus, Manolas, Fazio, Marcano; Zaniolo, Cristante, De Rossi, El Shaarawy; Schick, Dzeko. Allenatore: Ranieri

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; D’Alessandro, Fofana, Mandragora, De Paul, Stryger-Larsen; Okaka, Lasagna. All. Tudor.

Marcatori: 67′ Dzeko

Terna arbitrale: Di Bello (arbitro); Tonolini – Tolfo (assistenti); Pezzuto (IV uomo); Pairetto (VAR); Lo Cicero (AVar).

roma-udinese-serie-a
Stadio Olimpico di Roma (Credit: YouTube)

La cronaca del match

La Roma, ultimamente, fatica in casa e l’inizio di match certifica quest’ultima affermazione: l’Udinese, spinto dalla vittoria della Spal sulla Juventus, è più intraprendete e mette alle corde la compagine di Ranieri. Al 3′ orchestra De Paul che apparecchia la conclusione a Mandragora, il tentativo da limite dell’area di rigore viene disinnescato in corner da Mirante.

I giallorossi rispondono al 5′ quando Marcano manda in profondità Schick che lavora bene sull’esterno e crossa in area per la testa di Dzeko, Musso sventa uscendo in modalità aerea. Al 14′ il centrale spagnolo, schierato a sinistra per la moria di terzini, sale in ritardo e spalanca il contropiede di Lasagna che entra in area ed incrocia, sfera sul fondo.

Buona azione dei padroni di casa quando scocca il 25′: Marcano riceve sulla fascia, l’ex Porto mette un cross basso al centro che taglia tutta l’area, il più lesto è Cristante che impatta male, sfera termina sul fondo. Cinque minuti dopo tenta El Shaarawy, di testa, su cross di Dzeko ma il pallone non inquadra la porta dei friulani.

La Roma prende progressivamente campo e colleziona occasioni pericolose: al 32′ azione prolungata dei giallorossi, Schick raccoglie un rinvio maldestro della difesa avversaria e serve il Faraone, il tentativo di prima intenzione muore fra le braccia di Musso. Al 36′ è il turno di Marcano che riceve in area, stoppa e calcia verso la porta bianconera, l’estremo difensore degli ospiti respinge a mano aperta.

roma-udinese-serie-a
Bryan Cristante (Credit: Bergamonews)

La ripresa

Come nei minuti iniziali della prima frazione di gioco, l’Udinese entra in campo con un piglio aggressivo: al 49′ Okaka vince il contrasto aereo con Florenzi, entrato per sostituire Jesus, ed indirizza la sfera verso la porta trovando la copertura di Mirante. Su palla inattiva, gli ospiti colgono il legno: il corner bianconero trova impreparato l’estremo difensore romanista che abbozza solo l’uscita, ne approfitta De Maio che schiaccia di testa cogliendo solo la base del palo.

Risposta subitanea dei giallorossi: punizione di Pellegrini girata in area da Cristante, il tentativo aereo termina di poco fuori. Al 65′ un altro colpo di testa, stavolta di Dzeko, impegna Musso. È il preludio al vantaggio romanista: dopo vari tentavi, la Roma recupera il pallone al 67′ innescando El Shaarawy che imbuca perfettamente l’attaccante bosniaco che batte Musso ritrovando la rete all’Olimpico un anno dopo l’ultimo timbro.

Gli ospiti sono completamente a trazione anteriore e si scoprono, inevitabilmente, ai contropiedi della Roma: al 74′ El Shaarawy viene chiuso sul più bello da Troost-Ekong. Al 90′ Teodorczyk schiaccia di testa ma non trova lo specchio della porta.

Non succede più nulla: la Roma batte l’Udinese per 1-0 e vede la Champions League.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia