Romics XXVI di ottobre 2019: programma e ospiti

Il Romics XXVI di ottobre 2019 è finalmente arrivato, e si avrà un occhio di riguardo per le matite e le chine italiane.

Anche quest’ottobre la fiera del fumetto romana è arrivata. Ecco il programma e gli ospiti illustri del Romics XXVI di ottobre 2019.

Un Romics un po’ più grande del solito

Pietro Picchetti, Amministratore Unico Fiera Roma, annuncia nel comunicato stampa che quest’anno il Romics XXVI di ottobre 2019 avrà a disposizione più spazio del previsto: si aggiungono infatti 1000 metri quadri di spazio espositivo.

Il tema della sostenibilità ambientale emerge fin dalla locandina del Romics

Brindille, di Federico Bertolucci e Frédéric Brrémaud, ispira la locandina del Romics XXVI di ottobre 2019
Brindille, di Federico Bertolucci e Frédéric Brrémaud, ispira la locandina del Romics XXVI di ottobre 2019

«Si intensifica l’aspetto sociale, aspetto caratterizzante per questa manifestazione. Per questo appuntamento, coerentemente con le istanze ambientaliste dei giovani di tutto il mondo, si pone particolare cura alla questione della sostenibilità ambientale».

Pietro Piccinetti, Amministratore Unico Fiera Roma

Il Romics XXVI di ottobre 2019 pone l’accento sul tema della sostenibilità ambientale e sulle mobilitazioni giovanili a favore, tutto questo fin dall’immagine promozionale scelta insieme a Federico Bertolucci. Protagonista della locandina del Romics XXVI di ottobre 2019 è infatti Brindille, fumetto in due volumi di Federico Bertolucci e Frédéric Brrémaud.

Incipit di Brendille di Federico Bertolucci e Frédéric Brrémaud.
Incipit di Brendille di Federico Bertolucci e Frédéric Brrémaud.

Brindille si addice al tema perché, da una parte abbiamo una giovane protagonista che intraprende un viaggio verso la comprensione di se stessa e degli altri, e dall’altra parte abbiamo questa natura selvaggia e indomabile dove ella si muove.

Gli ospiti illustri del Romics XXVI di ottobre 2019

Quest’anno il Romics ha voluto fare omaggio alle matite e alle chine del “Bel Paese”, tanto che tre dei suoi Romics d’Oro sono autori italiani notissimi che hanno lavorato anche in ambito internazionale. Stando infatti a Sabrina Perucca, a capo della Direzione Artistica dell’evento, i fumettisti formati in Italia sono molto apprezzati all’estero e sono contesi da più di una realtà editoriale.

  1. Altan;
  2. Tito Faraci;
  3. Federico Bertolucci;
  4. Stuart Penn.

Altan al Romics XXVI di ottobre 2019

romics XXVI di ottobre 2019 - Altan
Romics XXVI di ottobre 2019 – Altan

Conosciuto sia per le sue pungenti vignette satiriche che per La Pimpa, Altan presenterà in prima nazionale Uomini ma straordinari, edito da Coconino Press. La stessa casa editrice inaugura con questo volume la pubblicazione integrale dei romanzi a fumetti dell’autore.

Tito Faraci e gli eventi a lui dedicati

romics XXVI di ottobre 2019 - Tito Faraci
Romics XXVI di ottobre 2019 – Tito Feraci

Tra i più importanti sceneggiatori di fumetto italiani, Tito Faraci non ha bisogno di presentazioni. Ha lavorato con Topolino, Tex, Diabolik, Dylan Dog e anche Magico Vento; ma si è fatto conoscere anche oltreoceano. Sue sono delle storie di Devil, Spider-Man e Captain America. Al Romics di ottobre 2019 sarà possibile vedere i suoi originali in una mostra che ripercorre la sua carriera, accompagnato dai disegnatori che con lui hanno lavorato. Vi sono poi due panel che lo coinvolgeranno attivamente insieme ad altri autori illustri:

  1. Un viaggio nel grande fumetto italiano che lo vedono dialogare con Giorgio Cavazzano, suo maestro, e Silvia Ziche (moderati da Enrico Fornaroli);
  2. Un racconto sul rapporto tra disegnatori e sceneggiatura, che vede coinvolto Luca Valtorta (La Repubblica) con Giuseppe Palumbo e Sio.

Federico Bertolucci, autore della locandina del Romics

romics XXVI di ottobre 2019 - Federico Bertolucci
Federico Bertolucci al Romics XXVI di ottobre 2019

Disegnatore che è stato candidato agli Eisner Awards per il suo Love, Federico Bertolucci è un altro talento nostrano. Durante il Romics XXVI di ottobre 2019 sarà presentato in anteprima il cofanetto di Brindille. Questa opera poi, oltre che essere il fumetto protagonista della campagna promozionale di questa edizione, avrà un ruolo centrale. Infatti sarà alla base di una mostra di originali di Bertolucci in cui si potranno ammirare i procedimenti creativi dietro alla sua realizzazione.

Stuart Penn e i suoi effetti speciali ospiti del Festival del Fumetto di Roma

Il Romics XXVI di ottobre 2019 ospiterà il mago degli effetti speciali, Stuart Penn
Il Romics XXVI di ottobre 2019 ospiterà il mago degli effetti speciali, Stuart Penn

Dopo una carriera passata a fare il fisico, Stuart Penn è oggi uno dei Visual Effects Supervisor più richiesti. I suoi studi sulla meccanica dei corpi e sul modo in cui essi reagiscono a determinate condizioni hanno fatto la fortuna di molti film. Ha lavorato per Gravity di Alfonso Cuaròn, Avengers: Endgame e Avatar di James Cameron.

100 anni dalla nascita di Furio Scarpelli: mostra di 200 originali

Mostra di 200 originali di Furio Scarpelli al Romics XXVI di ottobre 2019
Mostra di 200 originali di Furio Scarpelli al Romics XXVI di ottobre 2019

«Abbiamo voluto fortemente portare alla luce un patrimonio inedito di fumetti, disegni, sceneggiature disegnate, vignette, e ritratti che ci permettono di conoscere ancora più approfonditamente la poliedricità e lo straordinario talento di Furio Scarpelli, una delle figure di riferimento della storia del cinema italiano»

Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics XXVI di ottobre 2019

La mostra Furio Scarpelli: pennello, china e macchina da scrivere, presente all’interno della fiera, ci racconta un Furio Scarpelli poco noto. Il poliedrico autore infatti esordì su Marc’Aurelio, rivista satirica, come vignettista, e il mondo del fumetto se l’è sempre portato dietro. Marc’Aurelio poi fu una rivista dove molti – destinati a diventare grandi autori e artisti – approdarono da giovani, tra i quali ci fu anche Fellini.

«Una cosa che non viene detta mai è che in realtà questo suo disegnare per lui aveva un altro significato. Lui disegnava sempre e ovunque per prendere appunti, legato moltissimo anche al suo mestiere di sceneggiatore. Quando pensava a un personaggio lui lo disegnava, era un modo per vedere il personaggio. Quelli che noi vedremo alla mostra sono studi per dei film, ma l’unico film dove ci sono i suoi disegni è il suo ultimo film, Tormenti, Film Disegnato. Quando lui disegnava una scarpa, ne disegnava 58 perché doveva scegliere la scarpa adatta al personaggio. Penso che l’italia sia piena di suoi disegni, quando andava a casa di amici li lasciava là e se ne andava».

Filiberto Scarpelli, nipote di Furio Scarpelli, durante la conferenza stampa del Romics XXVI

Sabato 5 ottobre poi, come affiancamento all’esposizione, ci sarà un panel dedicato a tutti gli artisti e autori che hanno collaborato con lui.

Matite italiane: incontro sul mondo del fumetto italiano con gli esperti del settore

Romics XXVI di ottobre 2019 (credits: I Maestri della Matita)
(credits: I Maestri della Matita)

Una delle novità del Romics XXVI è Matite italiane, meeting sul fumetto e l’illustrazione italiana: storie, talenti e linguaggi, incontro che si terrà venerdì 4 ottobre. Esso, a cui parteciperanno esperti del settore, associazioni di editori italiani e il Ministero degli Esteri, sarà costituito da due tavole rotonde:

  1. Valori culturali, stati e prospettive del mercato editoriale del fumetto e dell’illustrazione;
  2. Quale futuro per il fumetto? Generi, format e properties editoriali, mercati internazionali.

Tutto l’incontro servirà a fare rete tra le varie realtà legate al mondo del fumetto, andando a scoprire le fragilità e i punti di forza del settore in Italia.

Romics Innovation Lab for Creativity in collaborazione con la Sapienza

Romics Innovation Lab for Creativity, in collaborazione con l'Università di Roma la Sapienza
Romics Innovation Lab for Creativity, in collaborazione con l’Università di Roma la Sapienza

Giovedì 3 ottobre ci sarà il laboratorio Romics Innovation Lab for Creativity, in collaborazione con l’Università di Roma la Sapienza. Durante questo laboratorio i temi centrali saranno:

  1. L’impatto della gamification su determinate problematiche sociali;
  2. L’uso dell’industria dell’intrattenimento per altri scopi rispetto a quelli di solito promossi;
  3. L’uso delle tecnologie digitali con obiettivi diversi da quelli di solito promossi.

Durante il laboratorio, gestito come un talk show, saranno presenti:

  1. Luca Tesauro, CEO e Cofounder di Giffoni Innovation Hub;
  2. Matteo Moretti, designer e docente presso Libera Università di Bolzano;
  3. Lara Olivetti, CEO di Melazeta Digital Agency.

Castelli Animati e Romics XXVI di ottobre 2019: si apre il sipario sul mondo dell’animazione

Il fortunato connubio tra Castelli Animati e Romics XXVI di ottobre 2019
Il fortunato connubio tra Castelli Animati e Romics XXVI di ottobre 2019

Castelli Animati, Festival Internazionale del Cinema di Animazione, organizzato dall’Associazione Città dell’Animazione, nasce nel 1996 a Genzano di Roma. Da allora ha accolto personalità di un certo calibro nel mondo dell’animazione provenienti da tutto il mondo. Uniti in questo connubio fortunato, il Romics e questo festival, dal 3 al 5 ottobre, daranno vita ad attività tutte incentrate sul mondo dell’animazione mondiale, tra workshop e incontri.

Le colonne sonore interpretate da 70 professori di orchestra in un concerto al Romics XXVI

Tutti noi non possiamo negare che la giusta colonna sonora sia una chiave importante per aprire la porta del successo a molti film. Da Star Wars ai classici di Spielberg, da Harry Potter a Blade Runner. Per gli appassionati di colonne sonore questa è un’occasione da non perdere: l’Orchestra Italiana del Cinema e la Banda Musicale della Polizia di Stato interpreteranno le colonne sonore che hanno reso indimenticabili molti film. Il concerto Il Viaggio dell’Eroe si terrà domenica 6 ottobre nel Pala Romics, mentre sabato 5 ottobre ci sarà una sorpresa misteriosa a tema Harry Potter.

Al Romics XXVI di ottobre 2019 si respira aria di Giappone

L'International Otaku Expo Association (I.O.E.A) presenterà al Romics XXVI di ottobre 2019 le novità circa l'Otaku Summit che si terrà a Tokyo, in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020.
L’International Otaku Expo Association (I.O.E.A) presenterà al Romics XXVI di ottobre 2019 le novità circa l’Otaku Summit che si terrà a Tokyo, in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Gli otaku sono tra noi, e non hanno paura di parlarci di Giappone, manga, ecc. Beh, perlomeno degli otaku in senso occidentale, come ha tenuto a specificare Sabrina Perucco durante la conferenza stampa dedicata al Romics XXVI di ottobre 2019. Perché in occidente il termine otaku è diventato sinonimo di appassionato di manga, anime e videogiochi, cosa ben diversa dal significato originale. Sabato 5 ottobre al Romics, grazie all’International Otaku Expo Association, ci sarà l’incontro Fenomeno Giappone, dai manga e gli anime ai nuovi trend. In questo incontro saranno illustrate le novità in arrivo in seguito al programma culturale promosso dal Giappone in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Presentazioni, anteprime e incontri con gli autori al Romics XXVI di ottobre 2019

La Comics City, l’area dove incontrare il tuo beniamino, che probabilmente non vorrà incontrare proprio così tanto te, è ricca di incontri con gli autori e presentazioni. Tenetevi forte che inizia la lista da spulciare alla ricerca dell’evento che più vi interessa.

Paperinik e Paperino celebrati durante il Romics di ottobre 2019
Paperinik e Paperino celebrati durante il Romics di ottobre 2019
  • I 50 anni di Paperinik e gli 85 anni di Paperino, incontro con Alex Bertani, Direttore di Topolino; Andrea Freccero, Supervisore Artistico di Topolino; Marco Gervasio, disegnatore e sceneggiatore.
  • Diabolike. Donne e fumetto, incontro coordinato da Valeria Arnaldi che vede le disegnatrici Giulia Francesca Massaglia, Silvia Ziche e Stefania Caretta confrontarsi sulla presenza femminile nel mondo del fumetto. Il tema è ancora molto attuale visto che, come ha fatto notare Sabrina Perucco, solo il numero due della serie originale di Diabolik è stato disegnato da una donna, mentre quest’anno è la prima volta che una disegnatrice donna mette le mani su un albo di Tex. Cosa è cambiato nel mondo dl fumetto con l’esponenziale aumento di donne fumettiste?
  • La casa editrice Round Robin Editrice presenta, al Romics di ottobre 2019, Tempesta, la prima collana di opere a fumetti vicine al thriller. L’incontro sul Graphic Thriller vedrà intervallarsi al dialogo Mirko Zilahy, curatore della collana, Romano De Marco e Francesca Bertuzzi (autori), Mario Schiano e Domenico Esposito (disegnatori), e gli sceneggiatori Emanuele Busattini e Luigi Politano.
  • La casa editrici Giunti presenta il nuovo libro della collana Tim Specter, Il club della paura, scritto da George Bloom e disegnato da Paolo Gallina.

Fantasy, fantascienza e molto altro in questa ventiseiesima edizione

L'inquisitore Nicolas Eymerich della saga letteraria di Valerio Evangelisti ridiscusso durante il Romics di ottobre 2019
L’inquisitore Nicolas Eymerich della saga letteraria di Valerio Evangelisti ridiscusso durante il Romics di ottobre 2019 (credits: eymerich.com)
  • Hunter, disconnettiti o muori, libro di fantascienza edito dalla Rizzoli, sarà presentato in anteprima dall’autore, David Fivoli.
  • Sergio Brancato e Alberto Sebastiani terranno un incontro dedicato al mondo dietro il fantasy di Valerio Evangelisti: L’universo dell’inquisitore Nicolas Eymerich: dai romanzi del Ciclo di Eymerich a radiodrammi, fumetti e fanfiction.
  • Sotto l’egida del Romics XXVI di ottobre 2019 poi, si terrà l’incontro Parole e immagini tra fantasy e fantascienza, con Sergio Fanucci, Capitan Artiglio, Federico Carmosino e Adrian R. Rednic, in cui si parlerà della forza immaginifica del fantastico e come questo sia un genere destinato a diventare sempre più influente nell’era digitale.
  • In pompa magna poi sarà presentato Samuel Stern, l’ultima fatica della Bugs Comics che è in uscita per novembre 2019, a opera di Massimiliano Filadoro, Luca Lamberti, Gianmarco Fumasoli e Antonio Mlinaric.

Etichette indipendenti ed etichette un po’ più rodate in azione per le anteprime, questo ottobre 2019

  • Who is God, Who is Dog, opera prima della giovanissima casa editrice indipendente Fumetti di Cane sarà presentato dai creatori, Gianluca Caputo e Stefano Antonucci.
  • Le suicide girls entrano poi nel mondo del fumetto con Riae: la mia vita a fumetti (Shockdom), fumetto in cui si ripercorre la vita di Riae, per l’appunto, che sarà presente con Leonardo Cantone ed Emmanuel Viola.
  • Tito Faraci, insignito del Romics d’Oro durante questa edizione, e Albo presenteranno Starker, la nuova serie di Hard Boiled.
  • Sudario Brando, Giuseppe Policelli e Simone Pace intratterranno il pubblico con un panel, Alias Comics, dedicato al rapporto tra quotidiani e fumetto.
  • Last but not least, arriva un tocco steampunk con Paolo Barbieri e la presentazione del libro Draghi, Dirigibili e Mongolfiere edito da Oligo Editore.

Firme e sketch dagli autori più amati e dagli emergenti

Tavola di Elena Casagrande, uno degli autori presenti a questa edizione del Romics
Tavola di Elena Casagrande, uno degli autori presenti a questa edizione del Romics

Il Romics XXVI di ottobre 2019 ospiterà, come al suo solito, molti artisti pronti a firmare copie delle loro opere e a fare sketch ai fan presenti al festival. Ecco da chi sarà popolata l’Artist Alley, il luogo dove potrete finalmente far autografare quel numero che custodivate nel cassetto. Tra editor, sceneggiatori e disegnatori, la scelta è vasta (non si sa mai, magari ne avete tanti di numeri nel cassetto, e persino di tanti autori diversi!):

  • Elena Casagrande;
  • Arianna Rea;
  • Paolo Barbieri;
  • Maurizio Di Vincenzo;
  • Eva Villa;
  • Enrico Simonato.
Un tributo a Daenerys Targaryen da parte di Paolo Barbieri

Si continua con autori presenti al Romics di ottobre 2019 per firme e sketch

  • Bad Moon Rising, collettivo formato da Lorenzo La Neve, Matilde Simoni, Mattia “Drugo” Secci e Mitja Bichon;
  • Carlo Lauro;
  • Roberto Megna;
  • Riccardo Colosimo;
  • Francesca Barbieri;
  • Francesca Ficorilli;
  • Alessia Trunfio;
  • Vanessa Santato;
  • Cristiana Leone;
  • ecc.

Incontri con gli editor più noti del panorama del fumetto italiano

Se si vuole conoscere il dietro le quinte del mondo del fumetto, tra aneddoti e spiegazioni, l’Area Pro e l’Area Nuovi Talenti saranno ricche di incontri a cui partecipare con tante personalità:

  • Rodolfo Torti, della Scuola Internazionale di Comics;
  • Tito Faraci, curatore della Feltrinelli Comics;
  • Daniel De Filippis, editor per Edizioni BD/Dentiblù;
  • Lucio Staiano, direttore editoriale della Shockdom;
  • Alessio Danesi, editor per la saldaPress;
  • Gianmarco Fumasoli, direttore editoriale di Bugs Comics;
  • Massimiliano Clemente, direttore editoriale di Tunuè,
  • Giorgio Messina, editor di Cagliostro E-Press.

Durante il Romics di ottobre 2019 sarà dato il via a due iniziative di solidarietà per la Kyoto Animation, azienda di animazione che a luglio di quest’anno è stata vittima di un incendio doloso che non ha causato solo grandi danni materiali, ma ha provocato anche la morte di molti dipendenti e artisti. Clicca qui per scoprire come contribuire dall’Italia.

Il Joker di Batman come non lo avete mai visto al Romics XXVI di ottobre 2019

Il Joker, dopo Cannes, conquista anche il Romics XXVI di ottobre 2019 con un libro dedicato alle sue origini, Joker: il Clown Nero
Il Joker, dopo Cannes, conquista anche il Romics di ottobre con un libro dedicato alle sue origini, Joker: il Clown Nero

Durante il Romics di ottobre 2019 infatti ci sarà un panel interamente dedicato a Joker. Protagonista del panel, che si terrà sabato 5 ottobre dalle 14 alle 16 presso lo stand Panini, è il primo libro italiano dedicato alla storia del personaggio. Joker: il Clown Nero, questo è il titolo del libro, ci trascinerà tra le origini oscure e le evoluzioni di uno dei personaggi più iconici del mondo di Batman, che proprio quest’anno ha colpito il pubblico al Festival di Cannes nella sua nuova veste cinematografica con Joaquin Phoenix a interpretarlo. Il libro, curato da Luigi Boccia, è scritto da:

  • Giada Cecchinelli;
  • Mario A. Rumor;
  • Giuseppe Carradori;
  • Roberto Donati.

Romics di ottobre 2019: a confronto le due opere di Hideaki Anno, Evangelion e Nadia

Al Romics XXVI di ottobre 2019 non poteva mancare un panel su un autore poliedrico e di successo come Hideaki Anno, interrogato sulle sue opere Evangelion e Nadia: il mistero della pietra azzurra da un gruppo di appassionati ed esperti.
Al Romics XXVI non poteva mancare un panel su un autore poliedrico e di successo come Hideaki Anno, interrogato sulle sue opere Evangelion e Nadia: il mistero della pietra azzurra da un gruppo di appassionati ed esperti.

In un panel dedicato interamente a Hideaki Anno – organizzato da Distopia Evangelion, Ivan Ricci aka kawaii-style e Italo Kyogen Project – saranno messe a confronto le sue due fortunate opere: Evangelion e Nadia: il mistero della pietra azzurra. Il panel Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion si terrà sabato 5 ottobre 2019 alle ore 16.00 presso la Sala Officina del Fumetto (Padiglione 7). Durante l’incontro interverranno:

Card Games, Pala Games e la partnership tra Romics XXVI e Mkers

Logo della startup Mkers, che si occupa di eSport e quest'anno ha stretto una partnership con il Romics
Logo della startup Mkers, che si occupa di eSport e quest’anno ha stretto una partnership con il Romics

Il padiglione 8 sarà come sempre ricco di giochi di carte collezionabili e tornei a loro associati. Mi dicono dalla regia che il gioco di carte di Dragonball ha spopolato e sarà di nuovo uno dei protagonisti, accanto a giochi più belli, meglio disegnati e più antichi come Magic (*coff coff*). A parte gli scherzi, il padiglione 8 sarà di nuovo regno indiscusso di Angelo Porazzi,

Thomas De Gasperi, cofondatore di Mkers, startup italiana che si occupa di eSport, che ha stretto una partenrship con il romics di ottobre 2019
Thomas De Gasperi, cofondatore di Mkers, startup italiana che si occupa di eSport, che ha stretto una partnership con il Romics di ottobre 2019

Quest’anno però il Romics ha aperto una collaborazione decisamente interessante per quel che riguarda il mondo del gaming videoludico. Mkers, startup innovativa leader del settore eSport italiano, gestirà numerose postazioni di gioco e anche il formato Royal Rumble, in una scenografia d’effetto che ricorda le gabbie dell’MMA. Come ci ha tenuto a specificare Thomas De Gasperi, cofondatore dell’azienda:

Avremo dei workshop per fare un po’ di approfondimento non solo sul giocare, ma anche su tutto ciò che è intorno al giocare. Avremo un’area training e avremo ulteriori approfondimenti riguardo al mondo FIFA. Si parlerà di compravendite e di tutto ciò che fa parte di questo mondo aldilà del mero giocare; ma avremo anche occasione di raccontarci, tra giocatori, streamer, influencer, youtuber, ecc. Il sabato, per fare un esempio, sarà dedicato a Fortnite e invece domenica si darà spazio a tik tok, social che ora va per la maggiore tra i giovani. Ci piaceva un sacco di buttarci in questa avventura perché pensiamo sia molto importante e vi aspettiamo al Padiglione 6

Thomas De Gasperi di Mkers (e anche degli Zero Assoluto)

Da tempo ormai si sente parlare di eSport e di professionisti del gioco videoludico, tanto che si è pensati di prestare maggiore considerazione a questo genere di attività. Aprire le porte alle competizioni è un’ottima mossa di marketing per il Romics, e sono curiosa di vedere a cosa porterà. In generale tra gli ospiti di questa area avremo:

Elisa Maino ospite del Romics XXVI di ottobre 2019
Elisa Maino ospite del Romics XXVI di ottobre 2019 (credits: io Donna)
  • L’influencer Elisa Maino (che si esibirà domenica 6 ottobre);
  • Valeria Vedovatti pronta a presentare il suo librogiovedì 3 ottobre;
  • Giacomo Hawkaman, noto youtuber;
  • Gordon;
  • Marta Losito;
  • Marta Daddato e Cecilia Cantarano (due influencer su Tik Tok).

A questi si aggiungo poi altre web star, come:

  • Jody Cecchetto;
  • Tony IPant’s;
  • Red Nose.

I top player presenti al Romics XXVI di ottobre 2019

Mkers ha annunciato la presenza di top player molto famosi:

Giorgio Pow3r ospite del Romics XXVI di ottobre 2019
Giorgio Pow3r ospite del Romics XXVI di ottobre 2019
  • Daniele Prinsipe Paolucci;
  • Matteo Riberaribell Ribera;
  • Ivo Efesto Gaeta;
  • Giorgio Pow3r;
  • Ezektoor;
  • Wizard Jo.

Il Cosplay al Romics di ottobre 2019

Durante la manifestazione del Romics di ottobre 2019 ci sarà il Romics Cosplay Award. Durante questo evento saranno fatte anche le selezioni per il World Cosplay Summit di Nagoya del 2020 e l’EuroCosplay di Londra 2020. Una iniziativa interessante e istruttiva invece è il workshop di trucco gestito da Sørine e Carina, in arte Surine Cosplay e Rinaca Cosplay, che illustreranno i misteriosi e complicatissimi segreti del crossplay e del bodypainting.

Il Romics XXVI di ottobre 2019 allestisce un'area interamente dedicata al mondo del cosplay
Il Romics XXVI di ottobre 2019 allestisce un’area interamente dedicata al mondo del cosplay

Novità di questa edizione del Romics invece è il Romics For Cosplayers, un punto di raccolta dedicato totalmente al cosplay, pieno di appuntamenti, ospiti, fotografi, ecc.

Effetto nostalgia con La Posta di Sonia…

La Posta di Sonia... guida l'effetto nostalgia del Romics di ottobre 2019
La Posta di Sonia… guida l’effetto nostalgia del Romics di ottobre 2019

Se ce la fa Netflix, perché non dovrebbe farlo anche il Romics XXVI di ottobre 2019? Stiamo parlando dello sfruttare l’effetto nostalgia, e in effetti credo proprio che il Romics abbia colto nel segno, dopo il successo della presenza di Sonia come ospite nella passata edizione. Sarà possibile rivivere il set televisivo di Super 3 che popola i nostri ricordi di bambini, e Sonia in persona leggerà la posta mai spedita. A salire sul treno della nostalgia e dei ricordi di bambini poi saranno anche i professionisti di oggi che seguivano da piccoli il programma.

  • Virginia Salucci, che ora lavora con Shockdom;
  • Manuel Meli, che i cartoni animati e i film ora li doppia;
  • I Raggi Fotonici, che ora fanno le sigle dei cartoni animati e delle serie tv tutti da soli.

Anche le Scuole di Fumetto italiane sembrano aver puntato sulla nostalgia…

Romics XXVI di ottobre 2019 e la Scuola Internazionale di Comics
La Scuola Internazionale di Comics è presente al Romics XXVI di ottobre 2019

La Scuola Internazionale di Comics ha deciso di celebrare i suoi 40 anni di età con un incontro che ne valorizzi il passato e il futuro. Saranno presentati i progetti presenti e venturi, senza mai dimenticare le proprie origini. Il panel Scuola Internazionale di Comics: 40 anni di immagini, storie e visioni sarà moderato da Giuseppe Pollicelli, mentre parteciperanno all’evento Paolo Eleuteri Serpieri, Alessandro Bilotta, Dino Caterini e Grazia La Padula.

La Scuola Romana di Fumetti è presente al Romics XXVI di ottobre 2019
La Scuola Romana di Fumetti è presente al Romics XXVI di ottobre 2019

Dall’altra parte la Scuola Romana dei Fumetti ha organizzato la mostra L’Attimo Fuggente: Esordi d’Autore dove sono esposte le prime tavole di coloro che, usciti dalle loro aule, sono diventati dei grandi del fumetto:

  • Lorenzo “LRNZ” Ceccotti, che ora lavora per la Bao Publishing;
  • Simone Gabrielli, che lavora per la Bonelli;
  • Marco Gervasio, che lavora per la Disney;
  • Emiliano Mammucari, che lavora per la Bonelli;
  • Stefano Caselli, che lavora per la Marvel;
  • Emiliano Tanzillo, che lavora per la Bonelli;
  • Andrea Parisi, che lavora per la Disney negli Stati Uniti;
  • Andrea Di Vito, che lavora per la Marvel;
  • Arianna Rea, che lavora per la Disney negli Stati Uniti;
  • Carlo Labieni, che si occupa di storyboard;
  • Marco Valerio Gallo; che si occupa di storyboard;
  • Claudio Bruni, che lavora per i cartoni animati RAI;
  • Maurizio di Vincenzo, che lavora per la Bonelli

All’interno dei locali della mostra, come nelle aree vicine, sono previsti eventi e live performance degli artisti.

Il Romics XXVI di ottobre 2019 si tinge di cinema

Il Romics non è solo fumetto, ma è intrattenimento in tutte le sue forme. Ed ecco che anche nell’edizione di ottobre 2019 abbiamo il cinema che fa capolino.

Terminator: Destino Oscuro (credits: BadTaste)
Terminator: Destino Oscuro al Romics XXVI di ottobre 2019 (credits: BadTaste)

Si parlerà di Terminator: Destino Oscuro, il nuovo capitolo della saga diretto da James Cameron e Tim Miller, in cui compariranno Arnold Schwarznegger e Linda Hamilton. Ad accompagnare il ritorno del buon vecchio Arnold poi, il Romics non si è fatto mancare l’installazione di una statua in scala del Terminator di questa versione, che già si preannuncia trash e meravigliosa. Protetti dalla potenza simbolica di quella statua, si potranno ammirare 10 minuti di speciale dedicato alla saga da parte della 20th Century Fox.

Romics XXVI di ottobre 2019 - Shining e Dr Sleep
Romics XXVI di ottobre 2019 – Shining e Dr Sleep

Per gli amanti di Stephen King e Kubrick poi, sabato 5 ottobre ci sarà un panel dedicato a Shining e Dr Sleep, Il ritorno di Shining e l’arrivo di Dr Sleep. Sarà anche possibile vedere una versione estesa dello Shining di Kubrick.

Il delicato tema degli hikikomori tocca anche le spiagge del cinema (e del Romics)

Il delicato tema degli hikikomori approda al Romics di ottobre 2019 con il cortometraggio Happy Birthday
Il delicato tema degli hikikomori approda al Romics di ottobre 2019 con il cortometraggio Happy Birthday

Al Romics di ottobre 2019 sarà proiettato, sabato 5 ottobre, Happy Birthday, film di Lorenzo Giovenga che affronta il tema delicato e di estrema attualità degli hikikomori. Ci sarà poi un incontro con regista e cast.

Per fare da contraltare agli hikikomori, appare anche la commedia all’italiana

Cinema e Romics XXVI di ottobre 2019 in simbiosi
Cinema e Romics XXVI di ottobre 2019 in simbiosi

Durante il Romics XXVI infatti sarà possibile possibile incontrare il regista e gli attori di Attenti a… La Banda dei 3 nella giornata di domenica 6 ottobre. Saranno presenti il regista Francesco Maria Dominedò, e gli attori Nicola Pannofino e Marco Bocci.

… e poi si ritorna al fumetto, o meglio, al rapporto tra cinema e fumetto

Cercando Valentina con delle clip in anteprima al Romics di ottobre 2019
Cercando Valentina con delle clip in anteprima al Romics di ottobre 2019

In anteprima per il Romics XXVI di ottobre 2019 infatti sarà possibile vedere alcune clip di Cercando Valentina: Il mondo di Guido Crepax. Sarà possibile anche assistere a un incontro con il regista Giancarlo Soldi per discutere del rapporto tra fumetto e mondo del cinema.

Romics ottobre 2019 di nuovo kids friendly

Se ci si stesse preoccupando di come gestire la visita al Romics di ottobre 2019 e i proprio figli/nipoti/fratelli/sorelle/cuginetti piccoli e dispettosi; sappi che c’è una sfilza di attività didattiche e di intrattenimento dedicate ai bambini. Mentre loro impareranno a fare un fumetto, potrai farti autografare il prezioso numero che tenevi in serbo per questo festival.

Ora non ci resta che aspettare altri pochi giorni e tutto ciò di cui abbiamo parlato diventerà visibile e tangibile… e speriamo che le nostre aspettative non siano deluse!

di Eleonora D’Agostino

Ti piacciono gli articoli di InfoNerd per il Metropolitan Magazine Italia? Seguici sui nostri canali: FacebookInstagram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA