Il Monza di Silvio Berlusconi ed Adriano Galliani, non è una novità, pensa in grande dopo essere stato promosso con pieno meritato in Serie B. L’ex proprietario del Milan, uno dei presidenti più vincenti della storia del calcio, vuole portare i brianzoli in Serie A avverando il sogno dei tifosi. Per farlo, però, i biancorossi dovranno rafforzare ulteriormente la rosa di Cristian Brocchi, attuale allenatore. Gli ultimi due nomi per il calciomercato sono Giuseppe Rossi e Juraj Kucka, centrocampista del Parma avuto ai tempi rossoneri.

Giuseppe Rossi (Paolo Rattini | Getty Images)
Giuseppe Rossi (Paolo Rattini | Getty Images)

Rossi è la ciliegina sulla torta, Kucka la sostanza per essere protagonisti

Giuseppe Rossi potrebbe tornare in Italia, dopo l’ultima esperienza al Genoa. Lo sfortunato calciatore di trentatré anni è attualmente sotto contratto con il Real Salt Lake, club della MLS americana. Complice il Coronavirus, “Pepito” è sceso in campo solo una volta prima del lockdown e la sua permanenza, quindi, resta in dubbio. Secondo quanto riporta il quotidiano Tuttosport, il Monza potrebbe tentare il colpo Rossi aggiungendo la proverbiale “ciliegina sulla torta” di un calciomercato scintillante. In avanti, secondo Sky Sport, i brianzoli stanno valutando anche la candidatura di Raul Asencio del Genoa che, attualmente, gioca in Serie B con il Cosenza.

Adriano Galliani e Silvio Berlusconi vogliono essere protagonisti in Serie B puntando, decisamente, verso la parte alta della classifica. Anche per questo motivo, gli uomini mercato del Monza si stanno muovendo, secondo Tuttosport, per prelevare dal Parma Juraj Kucka, centrocampista d’esperienza e di spessore che sarebbe un vero e proprio colpo di calciomercato per la serie cadetta. La richiesta dei crociati è alta: 5 milioni di euro. La voglia del calciatore di andare in Brianza, anche per i trascorsi al Milan, potrebbe agevolare le contrattazioni.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA